A Dacia Duster è affidato il compito di far fare un ulteriore balzo alle vendite
Diffuso il nuovo listino della nuova Dacia Duster, mentre gli ordini saranno aperti da Marzo.
dacia

Articolo del

Diffuso il nuovo listino della nuova Dacia Duster, mentre gli ordini saranno aperti da Marzo. Diciamo subito che i prezzi rispecchiano il salto qualitativo fatto dalla nuova Duster, che prima partiva da 17.750 euro e ora ha un prezzo d’ingresso di 19.700 euro, quindi ben 2.000 euro in più.

TRE MOTORI – La nuova Dacia Duster è disponibile con tre motori, due ibridi e uno a Gpl.  Al debutto troviamo il 3 cilindri 1.2 turbo a benzina (denominato TCe 130) mild-hybrid a 48 V, abbinato a un cambio manuale a sei rapporti, e disponibile sia con la trazione anteriore o integrale. Disponibile anche il 3 cilindri 1.0 turbo bi-fuel benzina-Gpl (Eco-G). Completa la gamma motori il full hybrid da 140 CV (Hybrid 140) abbinato a un cambio automatico, che ha debuttato sulla Jogger a inizio 2023.

QUATTRO ALLESTIMENTI – La gamma della nuova Dacia Duster si articola in quattro allestimenti: Essential, Expression, Journey ed Extreme. Per quanto riguarda i colori disponibili, arriva l’inedita tinta beige sandstone (metallizzata) che si aggiunge alle altre sei: lichen kaki, verde oxide, brun terracotta, grigio scisto, nero nacré e bianco ghiaccio.

La Essential prevede: alzacristalli elettrici anteriori,cerchi in acciaio da 16″, aria condizionata manuale, maniglie delle porte nere, computer di bordo con schermo tft da 3,5″. retrovisori esterni neri, intelligent speed assist (isa), sellerie essential, allarme uscita corsia, media control (streaming audio bluetooth con supporto telefono, 4 altoparlanti, usb), regolatore e limitatore di velocità, sedile conducente regolabile in altezza, sensori di parcheggio posteriori, volante soft feel regolabile in altezza e profondità.

La Expression aggiunge i cerchi in lega da 17”, la selleria Expression, il computer di bordo con schermo da 7”, il sistema multimediale con schermo touch da 10”, la retrocamera e il sensore pioggia.

La Journey, rispetto alla Expression, prevede il caricatore a induzione, il “clima” automatico, i fari fendinebbia, il Media Nav laive con sei altoparlanti, i retrovisori ripiegabili, i cerchi in lega da 18”, le barre sul tetto e i vetri posteriori oscurati.

Competa la gamma la Extreme, che aggiunge il sistema di entrata di tipo keyless, il sedile del conducente con regolazione lombare, le barre sul tetto modulari, gli inserti decorativi color rame, la selleria in Tep lavabile e i retrovisori color rame.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI