Alfa Romeo Stelvio, Tonale e Giulia avranno una serie speciale di alta gamma e prestazioni
Alfa Romeo resta tra i primi marchi del mercato premium spagnolo a fine gennaio.
Foto Atessa alfa romeo

Articolo del

Alfa Romeo resta tra i primi marchi del mercato premium spagnolo a fine gennaio.

Con 201 immatricolazioni che rappresentano una quota dell’1,8 per cento e una crescita del 21 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno passato. Per modello, da sottolineare il successo dell’Alfa Romeo Tonale, che rappresenta l’82 per cento delle immatricolazioni del marchio, con 165 unità, ovvero il 47,3 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2023.

Alfa Romeo inizia il 2024 bene e raggiunge la decima posizione nel mercato premium a gennaio, facendo registrare +21% rispetto allo scorso anno

Questo inizio segna un buon auspicio per un anno chiave per l’Alfa Romeo. Per il “Biscione” il 2024 arriverà con due grandi novità: l’arrivo dei 5 anni di garanzia su tutta la sua gamma e il lancio del suo primo modello con versione 100 per cento elettrica. Inoltre, la sua offerta attuale, composta da Tonale, Giulia e Stelvio, avrà una serie speciale di alta gamma e prestazioni: Tributo Italiano. Gli Alfisti più tradizionalisti potranno godersi la 33 Stradale, recentemente svelata e che rappresenta la massima espressione della passione del Biscione per il design e la sportività, oltre ad essere un omaggio alle sue icone storiche.

Dunque per Alfa Romeo ottime notizie dalla Spagna ma questo del resto è un trend che caratterizza già da alcuni anni la casa automobilistica del Biscione non solo nella penisola iberica ma in tutti i principali mercati del mondo dove grazie soprattutto al lancio di Tonale le quote di mercato dello storico marchio milanese stanno crescendo e non poco. Questo trend è destinato a continuare e crescere ancora nel 2024 un anno importante per la casa milanese che si prepara ad accogliere il nuovo SUV Milano che sarà svelato il prossimo 10 aprile e che dovrebbe incrementare ulteriormente le vendite del brand premium del gruppo Stellantis.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI