Cresce l’attesa di utenti, armatori, investitori o semplicemente persone curiose di vedere la piattaforma Atboat effettivamente all’opera.

Da qualche mese il territorio pontino è terra fertile per la nascita di startup a forte impatto innovativo.

Ne sono un esempio Pedius, Fastyle, Trapezita, Biotiful, Jobba e Decisyon che è attualmente la startup italiana più finanziata di sempre.
atboatL’ultima nata è Atboat grazie all’idea del Ceo Stefano Melia, Aba Holding s.r.l.s. startup innovativa con sede a Gaeta proprietaria del marchio Atboat, tra qualche mese lancerà ufficialmente la piattaforma innovativa e l’app per iOS e Android. L’idea è quella di rendere più fruibile il settore del noleggio imbarcazioni rendendole alla portata di tutti, Atboat infatti offrirà agli utenti un portafoglio di imbarcazioni sia con equipaggio che senza a prezzi competitivi, con rimborsi garantiti e con recensioni dalla comunità di utenti. “Intendiamo mettere in contatto chi intende noleggiare un’imbarcazione e chi ne possiede una o più di una, costruiremo ponti tra le persone attraverso una piattaforma in sei lingue e tre valute per dare a tutti la possibilità di usufruirne”, spiega il fondatore Stefano Melia. In pieno stile sharing economy, il modello di business di Atboat offrirà agli armatori l’opportunità di guadagnare di più dal noleggio della propria imbarcazione, dividendo le spese tra più utilizzatori. Gli utilizzatori potranno prenotare il noleggio con politiche di cancellazione flessibili e condizioni di rimborso trasparenti. La società è composta da 4 persone: Stefano Melia, Ceo e Founder, mediatore marittimo iscritto al ruolo dal 2011; Roberto Rescigno, chief technical officer; Alessandro Milanetti e Raffaele Trano gli advisor.

L’impresa è ospitata  nello Spazio Attivo di Latina presso BIC Lazio, incubatore certificato della Regione Lazio.

Infatti, tra le possibilità per chi intende avviare una startup innovativa c’è quella di affidarsi a uno degli incubatori di impresa pubblici e privati presenti sul territorio italiano.

“L’idea inizialmente era unicamente quella di offrire agli utenti un portafoglio ampio di imbarcazioni a noleggio, successivamente l’abbiamo perfezionata offrendo il noleggio in condivisione, ma soprattutto aprendo il mercato al noleggio a scopo commerciale, quindi trasporto merci in condivisione. ” continua il Fondatore Stefano Melia “Ci siamo resi conto che, per la vocazione marittima della nostra provincia, era necessario dare un punto di riferimento per chi intende noleggiare un’imbarcazione.

Infatti, la grande presenza di aziende votate all’economia del mare sul territorio e la mancanza di un broker capace di digitalizzare il processo di intermediazione marittima, ci hanno portato a lanciare questa sfida, che nasce dal territorio pontino, ma ha ambizioni ben più ampie.

Oltre alla buona prospettiva di fatturato, a interessarci è la riduzione di impatto ecologico riducendo il traffico marittimo, e di conseguenza le emissioni, ottimizzando i trasporti su acqua che molte volte non sfruttano a pieno il carico utilizzabile.”

 

 

Di Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.