Banca d’Italia dichiara ufficialmente la cessazione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori Creditizi

Ancora nessun commento

Nella giornata di ieri Banca d’Italia sul suo portale ha dichiarato ufficialmente la cessazione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori Creditizi.

Dal 01 Gennaio 2013, cessato il regime transitorio, i suddetti elenchi sono pertanto cancellati d’ufficio.

Potranno, quindi, come si evince dagli avvisi, proseguire l’attività secondo la normativa previgente, solo i soggetti che hanno presentato domanda di iscrizione all’OAM.

In particolare, per quanto attiene i Mediatori Creditizi, è fatto obbligo ai soggetti cancellati di cessare l’esercizio dell’attività e di provvedere immediatamente ad eliminare ogni riferimento all’attività di mediazione creditizia dall’oggetto sociale, dalla ragione o denominazione sociale nonché da ogni altro segno distintivo dell’impresa fin qui utilizzato.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Paulo Fonseca al Milan, l’annuncio ufficiale di Ibrahimovic: quanto guadagna l’allenatore

Paulo Fonseca è ufficialmente il nuovo allenatore del Milan. Lo ha annunciato Zlatan Ibrahimovic nel corso della sua prima conferenza stampa in veste di dirigente, in un’intervista fiume nella quale ha affrontato diversi argomenti. Nonostante lo scetticismo generale e l’aperta contrarietà di parte della tifoseria rossonera, il tecnico portoghese approda sulla panchina che era di…

Leggi »

Ucraina-Usa, cosa prevede l’accordo firmato da Biden e Zelensky

A volte le premesse sono fondamentali, come questa: per la maggior parte del mondo, ciò che dice il G7 non ha valore. Un’organizzazione multilaterale internazionale non ha potere geopolitico, ma è importante per decifrare tensioni e traiettorie interne al fronte occidentale, guidato dagli Usa. Usa che vogliono compattare il fronte europeo nella guerra d’Ucraina, mostrando…

Leggi »