Banche: Abi a Barnier, i requisiti patrimoniali di Basilea3 tengano conto delle pmi

Articolo del

“In una fase ancora complessa per l’economia nazionale e internazionale è fondamentale scongiurare il rischio di un restringimento del credito, adottando un trattamento dei requisiti patrimoniali che non penalizzi le piccole e medie imprese, che rappresentano l’ossatura economica dell’Europa e, in particolare, dell’Italia”. È quanto ha dichiarato il direttore generale dell’Associazione Bancaria Italiana (Abi), Giovanni Sabatini, nel corso dell’incontro istituzionale con il commissario Europeo per il Mercato Interno e i Servizi, Michel Barnier, che si è tenuto questa mattina a Roma presso la sede dell’Abi. “In questa direzione è necessario estendere lo ‘SME supporting factor’ – il fattore di correzione per le piccole e medie imprese che immunizza l’aumento dei requisiti di capitale imposto da Basilea3 – a tutti i comparti con fatturato fino a 50 milioni di euro”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI