Banche: cassette di sicurezza con impronta digitale

Ancora nessun commento

Nuovi e tecnologici passi in avanti nell’utilizzo delle tradizionali cassette di sicurezza contenute nei caveau di migliaia di filiali bancarie in tutta Italia. Secondo quanto previsto dal garante della privacy, con il provvedimento n. 242/2012, le banche sono autorizzate a installare un sistema automatizzato per la gestione delle casse di sicurezza che permette ai clienti, attraverso l’utilizzo delle impronte digitali, di poter avere accesso continuo ai beni in esse contenute, senza intervento del personale dell’istituto di credito.

Il dubbio sostanziale circa tale implementazione tecnologica era relativo all’acquisizione – da parte della banca – di dati sensibili quali quelli delle impronte digitali.

La soluzione è stata fornita grazie all’utilizzo di una smart card, che permette la conservazione del codice numerico (il template che deriva dall’impronta digitale) direttamente su tale supporto, senza pertanto dar seguito a un’archiviazione presso un archivio detenuto dalla banca.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Le destinazioni di mare più economiche in Italia: dove andare questa estate

L’estate 2024 si presenta con rincari significativi che interessano tutte le componenti delle vacanze estive degli italiani, dai trasporti alle strutture ricettive, fino ai servizi balneari e alla ristorazione. Un’indagine congiunta di Assoutenti e del Centro di formazione e ricerca sui consumi (C.r.c.) ha evidenziato che andare in vacanza quest’anno costerà mediamente tra il 15%…

Leggi »

Toti rimane ai domiciliari, Cozzani libero a delle condizioni

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, continuerà a scontare gli arresti domiciliari. La decisione è stata presa dalla giudice per le indagini preliminari Paola Faggioni, che ha respinto la richiesta di revoca presentata dall’avvocato Stefano Savi. Filippo Cozzani, imprenditore e fratello dell’ex capo di gabinetto della Regione Liguria, ha invece visto la revoca degli…

Leggi »

Mutui, scendono i tassi. Tutte le cifre

Il tasso medio dei mutui di nuova emissione per l’acquisto di abitazioni è sceso al 3,61% a maggio, rispetto al 3,67% di aprile e al 4,42% dello scorso dicembre. Questo è quanto emerge dal rapporto mensile dell’Associazione Bancaria Italiana (Abi), che rileva anche una diminuzione del tasso medio sui nuovi finanziamenti alle imprese, passato al…

Leggi »