Bollo auto, chi vive qui paga meno (ma a una condizione)
I cittadini che abbiano la residenza in Lombardia hanno la facoltà di risparmiare il 15% sull’importo del bollo auto tramite una condizione messa a disposizione direttamente dalla Regione. Bollo auto regione Lombardia Tirando le somme, 1/6 dei cittadini italiani – a tanto ammontano i residenti in Lombardia che sono circa 10 milioni – hanno la…

Ancora nessun commento

I cittadini che abbiano la residenza in Lombardia hanno la facoltà di risparmiare il 15% sull’importo del bollo auto tramite una condizione messa a disposizione direttamente dalla Regione.

Bollo auto regione Lombardia

Tirando le somme, 1/6 dei cittadini italiani – a tanto ammontano i residenti in Lombardia che sono circa 10 milioni – hanno la possibilità di risparmiare circa 2 mensilità della tassa automobilistica. Tutto ciò che è necessario fare è richiedere la domiciliazione bancaria del bollo auto, esattamente come si fa con le utenze domestiche (luce, gas, telefono e internet).

Lo sconto è riconosciuto automaticamente anche per gli anni a venire, salvo revoca. E la commissione per l’addebito è ridotta ad 1 euro. Il pagamento avviene l’ultimo giorno utile.

Si tratta di un modo semplice e intelligente per pagare la tassa automobilistica in forma ridotta, senza perdere tempo in calcoli ed evitando il rischio di dimenticarsene dovendo poi pagare anche gli interessi per versamento tardivo.

La misura si applica a:

  • cittadini residenti in Lombardia o iscritti all’Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero) che siano proprietari di veicoli (o locatari con contratto dall’1 gennaio 2017);
  • cittadini che intendono pagare per conto di terzi che ne hanno diritto;
  • persone giuridiche titolari di non oltre 50 veicoli (dal 51esimo veicolo si passa a un pagamento cumulativo scontato del 10%).

In caso di veicolo cointestato, la richiesta di domiciliazione deve essere inoltrata dal soggetto indicato per primo sulla carta di circolazione.

Possibile anche domiciliare il pagamento del bollo per un veicolo di nuova immatricolazione con scadenza alla fine del mese successivo a quello d’immatricolazione, secondo le modalità indicate dalla normativa.

Chi non può fare la domiciliazione del bollo auto

Rimangono esclusi dalla domiciliazione:

Come fare la domiciliazione del bollo auto

La richiesta per la domiciliazione del bollo auto in regione Lombardia va fatta esclusivamente online. Occorre entrare nella propria “Area personale tributi” sul sito della Regione e cliccare la sezione “Domiciliazione”. Come per tutti i portali della pubblica amministrazione, per entrare occorre loggarsi tramite:

  • Spid;
  • Cie (Carta d’identità elettronica);
  • Cns (Tessera sanitaria ovvero Carta nazionale dei servizi) con pin e lettore di smartcard.

Ci sono due cose alle quali fare attenzione:

  • la prima riguarda le tempistiche. La domiciliazione avviene per l’anno in corso solo se fra l’attivazione e il termine di pagamento c’è uno scarto di almeno un mese. In caso contrario, il pagamento automatico del bollo slitterà all’anno successivo e per il periodo in corso sarà necessario pagare secondo le modalità tradizionali. Per esempio, se l’ultimo giorno utile per pagare il bollo auto è il 31 dicembre 2023 l’invio della richiesta di domiciliazione deve avvenire entro il 30 novembre 2023;
  • deve fare attenzione anche chi paghi conto terzi. Se l’intestatario del conto corrente non coincide con il proprietario (o locatario) del veicolo, allora entrambi i soggetti dovranno confermare la domiciliazione accedendo alla propria “Area personale” sul portale della Regione Lombardia.

Per ulteriori informazioni sulla tassa automobilistica si rimanda alla nostra guida sul bollo auto.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Le destinazioni di mare più economiche in Italia: dove andare questa estate

L’estate 2024 si presenta con rincari significativi che interessano tutte le componenti delle vacanze estive degli italiani, dai trasporti alle strutture ricettive, fino ai servizi balneari e alla ristorazione. Un’indagine congiunta di Assoutenti e del Centro di formazione e ricerca sui consumi (C.r.c.) ha evidenziato che andare in vacanza quest’anno costerà mediamente tra il 15%…

Leggi »

Toti rimane ai domiciliari, Cozzani libero a delle condizioni

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, continuerà a scontare gli arresti domiciliari. La decisione è stata presa dalla giudice per le indagini preliminari Paola Faggioni, che ha respinto la richiesta di revoca presentata dall’avvocato Stefano Savi. Filippo Cozzani, imprenditore e fratello dell’ex capo di gabinetto della Regione Liguria, ha invece visto la revoca degli…

Leggi »

Mutui, scendono i tassi. Tutte le cifre

Il tasso medio dei mutui di nuova emissione per l’acquisto di abitazioni è sceso al 3,61% a maggio, rispetto al 3,67% di aprile e al 4,42% dello scorso dicembre. Questo è quanto emerge dal rapporto mensile dell’Associazione Bancaria Italiana (Abi), che rileva anche una diminuzione del tasso medio sui nuovi finanziamenti alle imprese, passato al…

Leggi »