Deloitte farà 4.500 assunzioni in 12 mesi. Pompei confermato alla guida
Ascolta la versione audio dell'articoloDeloitte conferma Fabio Pompei come ceo per Italia, Grecia e Malta per altri 4 anni, dopo aver annunciato che l’ultimo anno fiscale (terminato a fine maggio 2023) si è chiuso con ricavi in aumento del 23%, a 1.318 milioni di euro, rispetto all’esercizio precedente. Dall’arrivo di Pompei, nel 2019, i ricavi…

Ancora nessun commento

Deloitte conferma Fabio Pompei come ceo per Italia, Grecia e Malta per altri 4 anni, dopo aver annunciato che l’ultimo anno fiscale (terminato a fine maggio 2023) si è chiuso con ricavi in aumento del 23%, a 1.318 milioni di euro, rispetto all’esercizio precedente. Dall’arrivo di Pompei, nel 2019, i ricavi della società in Italia sono aumentati del 75%, mentre i lavoratori sono raddoppiati, passando da 6mila a 12mila.

L’espansione delle attività e del perimetro occupazionale continuerà anche quest’’anno. Nei prossimi 12 mesi la società prevede di assumere circa 4.500 persone.

«Siamo davvero orgogliosi dei risultati raggiunti negli ultimi anni. Anni così profondamente segnati da grandi sfide a livello nazionale e globale. La nostra missione è quella di continuare a crescere e accompagnare le imprese italiane nella transizione ecologica e digitale, generando un impatto positivo per il sistema Paese, nello spirito di Impact for Italy, il programma lanciato dal network di Deloitte Italia a gennaio 2020», spiega Pompei.

Per il futuro il manager annuncia che nel suo nuovo mandato quadriennale ha previsto di « investire nell’inserimento di nuovi talenti e professionisti con l’obiettivo di raccogliere le grandi sfide per la società e per le imprese come l’intelligenza artificiale, la lotta al cambiamento climatico e la realizzazione degli obiettivi del PNRR».

Solo per citare alcuni grandi progetti del prossimo anno fiscale, ci sono il Deloitte Climate & Sustainability, MiCo e l’investimento al Sud. A questo proposito a Bari sono previste oltre 450 nuove assunzioni per il Next Hub, il progetto rivolto a talenti, laureate e laureati, diplomate e diplomati, che abbiano voglia di contribuire alla trasformazione digitale del nostro Paese. A Napoli, invece, continua la collaborazione con l’Università Federico II con la Digita Academy e Operazione Talenti. Tra le priorità di Deloitti ci sono poi la partnership quadriennale con la Fondazione Milano Cortina 2026, il progetto San Bartolomeo, lanciato a Roma dall’Ospedale Gemelli Isola Tiberina, in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio e con Deloitte e Fondazione Deloitte per ampliare e facilitare l’accesso ai servizi sanitari alle persone con particolari fragilità.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Le destinazioni di mare più economiche in Italia: dove andare questa estate

L’estate 2024 si presenta con rincari significativi che interessano tutte le componenti delle vacanze estive degli italiani, dai trasporti alle strutture ricettive, fino ai servizi balneari e alla ristorazione. Un’indagine congiunta di Assoutenti e del Centro di formazione e ricerca sui consumi (C.r.c.) ha evidenziato che andare in vacanza quest’anno costerà mediamente tra il 15%…

Leggi »

Toti rimane ai domiciliari, Cozzani libero a delle condizioni

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, continuerà a scontare gli arresti domiciliari. La decisione è stata presa dalla giudice per le indagini preliminari Paola Faggioni, che ha respinto la richiesta di revoca presentata dall’avvocato Stefano Savi. Filippo Cozzani, imprenditore e fratello dell’ex capo di gabinetto della Regione Liguria, ha invece visto la revoca degli…

Leggi »

Mutui, scendono i tassi. Tutte le cifre

Il tasso medio dei mutui di nuova emissione per l’acquisto di abitazioni è sceso al 3,61% a maggio, rispetto al 3,67% di aprile e al 4,42% dello scorso dicembre. Questo è quanto emerge dal rapporto mensile dell’Associazione Bancaria Italiana (Abi), che rileva anche una diminuzione del tasso medio sui nuovi finanziamenti alle imprese, passato al…

Leggi »