Gaslini, assegnata la gara per il rinnovo dell’ospedale
Ascolta la versione audio dell'articoloIl cda dell’Istituto Giannina Gaslini ha deliberato l’aggiudicazione, in favore del raggruppamento temporaneo d’impresa composto da Cmb, Mieci e Arcoservizi, della gara per l’ammodernamento della struttura ospedaliera pediatrica. L’intervento consiste nella realizzazione di un padiglione ex novo, nella manutenzione straordinaria e rifunzionalizzazione di altri padiglioni deputati ad attività sanitaria e a…

Ancora nessun commento

Il cda dell’Istituto Giannina Gaslini ha deliberato l’aggiudicazione, in favore del raggruppamento temporaneo d’impresa composto da Cmb, Mieci e Arcoservizi, della gara per l’ammodernamento della struttura ospedaliera pediatrica. L’intervento consiste nella realizzazione di un padiglione ex novo, nella manutenzione straordinaria e rifunzionalizzazione di altri padiglioni deputati ad attività sanitaria e a servizi complementari e nella gestione dei servizi di hard facility management, compresa la fornitura dei vettori energetici.

Concessione di 22 anni da 542 milioni

La procedura di aggiudicazione è avvenuta con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, che è stata individuata sulla base del miglior rapporto qualità-prezzo. La durata della concessione sarà di 22 anni e il valore stimato della concessione, al netto dell’Iva, per il periodo previsto sarà di 541,94 milioni.

«Oggi – ha sottolineato Edoardo Garrone, presidente dell’Irccs Gaslini – è un giorno importante: a soli due anni dalla presentazione del piano strategico quinquennale (maggio 2021, ndr) siamo arrivati all’aggiudicazione del bando di gara a un Rti che realizzerà il nuovo Padiglione zero, la ristrutturazione e l’ammodernamento del nostro policlinico scientifico pediatrico».

Progettazione in tempi record

In pochissimo tempo, ha proseguito, «la nostra squadra di professionisti, sotto la guida del direttore generale, Renato Botti, è riuscita a percorrere tutti i passaggi progettuali, organizzativi e di partecipazione che hanno visto il coinvolgimento dell’intera comunità del Gaslini, degli enti e delle istituzioni coinvolte. Tutto questo ci consente di aprire il cantiere, con le opere propedeutiche alle demolizioni, entro la fine del mese di agosto, un percorso che si concluderà con la consegna del Padiglione zero, che dovrà essere terminato entro giugno 2026».

Finanziamenti pubblici e privati

La realizzazione di quel padiglione e la ristrutturazione dei padiglioni esistenti hanno un valore finanziario complessivo di circa 180,7 milioni di euro, di cui 50,3 milioni, pari al 27,8% dell’onere complessivo, fino ad oggi sono stati reperiti attraverso finanziamenti di parte pubblica, senza obbligo di restituzione.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Paulo Fonseca al Milan, l’annuncio ufficiale di Ibrahimovic: quanto guadagna l’allenatore

Paulo Fonseca è ufficialmente il nuovo allenatore del Milan. Lo ha annunciato Zlatan Ibrahimovic nel corso della sua prima conferenza stampa in veste di dirigente, in un’intervista fiume nella quale ha affrontato diversi argomenti. Nonostante lo scetticismo generale e l’aperta contrarietà di parte della tifoseria rossonera, il tecnico portoghese approda sulla panchina che era di…

Leggi »

Ucraina-Usa, cosa prevede l’accordo firmato da Biden e Zelensky

A volte le premesse sono fondamentali, come questa: per la maggior parte del mondo, ciò che dice il G7 non ha valore. Un’organizzazione multilaterale internazionale non ha potere geopolitico, ma è importante per decifrare tensioni e traiettorie interne al fronte occidentale, guidato dagli Usa. Usa che vogliono compattare il fronte europeo nella guerra d’Ucraina, mostrando…

Leggi »