Il CdA di Ansaldo Energia ha preso atto delle dimissioni di Giuseppe Marino
Le dimissioni di Giuseppe Marino dall'amministrazione di Ansaldo Energia sono state formalizzate in una lettera, per cogliere nuove opportunità professionali, come si legge in una nota dell'azienda.
1675230704055_GIUSEPPE_MARINO.jpg

Articolo del

Le dimissioni di Giuseppe Marino dall’amministrazione di Ansaldo Energia sono state formalizzate in una lettera, per cogliere nuove opportunità professionali, come si legge in una nota dell’azienda.

Marino passerà alla guida di Hitachi Rail, con la carica di Group CEO, subentrando a Andrew Barr. 

Il cda di Ansaldo nel frattempo conferma l’impegno per una pronta implementazione del piano industriale, nel solco delle linee guida già rese note al mercato l’estate scorsa: un’estate tormentata, di blocchi e di cortei dei lavoratori preoccupati per il loro futuro dopo l’annuncio del risultato economico negativo per 442 milioni. 

Un piano da finalizzare, fa sapere la società controllata da Cassa Depositi e Prestiti, una volta definita la manovra ancora oggetto di interlocuzioni con creditori e azionisti. Aumento di capitale da 550 milioni di euro; estensione fino al 2027 delle linee di credito e fino al 2028 della scadenza del prestito obbligazionario. 

Il manager sarà in carica fino al 31 marzo per completare la manovra finanziaria, dopodiché dovrà essere individuato il nuovo amministratore delegato. Nel suo precedente mandato in Hitachi Rail, Giuseppe Marino ha supportato l’integrazione di AnsaldoBreda e Ansaldo STS e guidato le consegne dell’ETR1000, il treno ad alta velocità di punta in Italia che adesso opera anche in Spagna e Francia.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI