Il comune di Bologna seleziona 3 realtà per un percorso di crescita e innovazione
Importante opportunità per le imprese del territorio italiano quella offerta dal bando lanciato dal comune di Bologna, la cui chiusura della seconda edizione è prevista il prossimo 11 novembre.
Tariffe-luce-verde-sostenere-le-fonti-di-energia-rinnovabile.jpg

Ancora nessun commento

Importante opportunità per le imprese del territorio italiano quella offerta dal bando lanciato dal comune di Bologna, la cui chiusura della seconda edizione è prevista il prossimo 11 novembre. CTE Cobo infatti sosterrà tre imprese italiane che, attraverso un programma di Open Innovation, avranno come obiettivo quello di integrare nei processi aziendali soluzioni e tecnologie applicabili su rete 5G e su altre tecnologie emergenti.

In particolare i principali benefici saranno l’ accesso gratuito al programma di accelerazione, con supporto costante nella ricerca di soluzioni e tecnologie innovative da applicare al proprio progetto imprenditoriale e rimborso spese pari al 50% delle spese sostenute efino a un massimo di 50.000€ per le spese sostenute per l’implementazione della soluzione o tecnologia individuata.

Questa la sintesi del bando realizzato nell’ambito del Progetto “CTE COBO – Casa delle Tecnologie Emergenti di Bologna”, finanziato dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy con i fondi FSC 2014-2020, nell’ambito del Programma di Supporto alle Tecnologie Emergenti del Piano per la diffusione della Banda Larga, e promosso dalla Città metropolitana di Bologna, in collaborazione con Almacube, per selezionare tre tra imprese di qualsiasi dimensione il cui fatturato annuo non superi 1 miliardo di euro e che abbiano sede in Italia.

Il programma offre dunque l’opportunità alle imprese di accedere a tecnologie all’avanguardia e soluzioni innovative sviluppate da startup, spin-off e PMI innovative. L’obiettivo è favorire la collaborazione tra le imprese consolidate e gli attori dell’ecosistema dell’innovazione, allo scopo di stimolare la crescita economica e promuovere l’innovazione tecnologica attraverso l’implementazione di soluzioni innovative e tecnologie abilitate e/o portabili su rete 5G, e/o una o più delle tecnologie emergenti (ad esempio: Internet of Things, Intelligenza Artificiale, Blockchain).

Il bando Open Innovation si unisce alle iniziative già attivate da CTE COBO, nell’obiettivo di realizzare a Bologna un centro di trasferimento tecnologico diffuso sulle tecnologie emergenti abilitate dal 5G in grado di promuovere soluzioni innovative, nuove idee imprenditoriali, l’accelerazione di start-up e il trasferimento tecnologico in particolare a favore delle imprese.

Per partecipare al bando è possibile candidarsi entro e non oltre l’11 novembre 2023. Tutti i dettagli sono disponibili nella pagina dell’iniziativa e nel bando ufficiale.

Link utili

CTE COBO – Casa delle Tecnologie Emergenti del Comune di Bologna

È un progetto finanziato dal MIMIT con i fondi FSC 2014-2020 e finalizzato a realizzare in Emilia-Romagna, attraverso la collaborazione di 16 partner, un centro di trasferimento tecnologico diffuso sulle tecnologie emergenti abilitate dal 5G (IoT, Intelligenza Artificiale, Blockchain), in 3 ambiti verticali quali: Industria 4.0,  Servizi Urbani Innovativi, Industrie Culturali e Creative. Il progetto mira inoltre a promuovere un ecosistema territoriale sempre più attrattivo e generativo in grado di promuovere soluzioni innovative, nuove idee imprenditoriali, l’accelerazione di start-up e il trasferimento tecnologico in particolare a favore delle PMI.

I partner di CTE COBO

Comune di Bologna, Città metropolitana di Bologna, Comune di Ravenna, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Almacube, ART-ER, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centro Settentrionale, BI-REX Big data & research excellence, Cineca, CNIT – WiLab, Creative Hub Bologna, G-Factor, Gellify, Search On Media Group, START 4.0 – Centro di Competenza per la Sicurezza e l’Ottimizzazione delle Infrastrutture Strategiche, TIM.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Paulo Fonseca al Milan, l’annuncio ufficiale di Ibrahimovic: quanto guadagna l’allenatore

Paulo Fonseca è ufficialmente il nuovo allenatore del Milan. Lo ha annunciato Zlatan Ibrahimovic nel corso della sua prima conferenza stampa in veste di dirigente, in un’intervista fiume nella quale ha affrontato diversi argomenti. Nonostante lo scetticismo generale e l’aperta contrarietà di parte della tifoseria rossonera, il tecnico portoghese approda sulla panchina che era di…

Leggi »

Ucraina-Usa, cosa prevede l’accordo firmato da Biden e Zelensky

A volte le premesse sono fondamentali, come questa: per la maggior parte del mondo, ciò che dice il G7 non ha valore. Un’organizzazione multilaterale internazionale non ha potere geopolitico, ma è importante per decifrare tensioni e traiettorie interne al fronte occidentale, guidato dagli Usa. Usa che vogliono compattare il fronte europeo nella guerra d’Ucraina, mostrando…

Leggi »