Iliad cerca tecnici di telefonia mobile per assunzioni in varie regioni d’Italia
Iliad sta reclutando tecnici di rete.
Iliad

Ancora nessun commento

Iliad sta reclutando tecnici di rete.

I posti vacanti sono disponibili nelle regioni e città che elenchiamo di seguito:

  • Piemonte: Novara, Verbania;
  • Veneto: Verona;
  • Emilia Romagna: Bologna;
  • Puglia: Foggia.

POSIZIONE APERTA

Il tecnico di rete esegue lavori di installazione, attivazione e manutenzione delle apparecchiature della rete radio secondo linee guida interne.

A titolo d’esempio e non esaustivo, elenchiamo alcune delle attività connesse al ruolo da ricopire:

  • garantire la continuità del servizio (h24) e la manutenzione della rete;
  • risolvere problematiche di primo livello per la manutenzione preventiva/incidentale;
  • garantire aggiornamenti HW e SW su rete mobile radio e reti core (su piani di implementazione) e gestione delle parti di ricambio;
  • coordinare e supervisionare i subappaltatori;
  • effettuare lavoro in quota.

REQUISITI

requisiti da possedere obbligatoriamente ai fini della candidatura sono:

  • la residenza, il domicilio o l’effettiva disponibilità al trasferimento nelle province indicate;
  • esperienza nel ruolo specifico o in ruoli analoghi: da 2 a 15 anni;
  • esperienza completa nelle diverse tecnologie componenti una rete radio mobile;
  • disponibilità a viaggiare frequentemente in tutta la regione e sul territorio nazionale;
  • esperienza nei sistemi infrastrutturali di power AC/DC e clima.

Per conoscere i requisiti preferenziali si rinvia alla lettura degli annunci integrali.

CONDIZIONI DI LAVORO

Tra i benefit aziendali ci sono percorsi di formazione su misura, l’auto aziendale a uso promiscuo, ticket giornalieri per pranzare fuori e fare la spesa, anche quando si lavora da remoto.

Vi si aggiungono una serie di convenzioni, il contributo biennale per l’acquisto di uno smartphone di propria scelta e l’assicurazione sanitaria sia per il dipendente Iliad che per il suo nucleo familiare.

ILIAD

Iliad è un operatore francese che è entrato nel mercato della telefonia mobile in Italia nel 2018 e che nel 2022 ha fatto il suo ingresso anche nel settore della rete fissa, con la propria fibra e il proprio router, la iliadbox. Nel 2023 fa il suo esordio iliadbusiness, l’offerta per aziende e P.IVA. Iliad è presente in Italia con un’infrastruttura di rete proprietaria e, ad oggi, ha una copertura che raggiunge il 99,6% della popolazione tramite tecnologia 4G, mentre la sua rete 5G raggiunge oltre 3.000 città italiane.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Assicura la precisione dei tuoi bilanci con Caesar Traduzioni

QuiFinanza Redazione QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI. Quando si tratta di traduzione dei bilanci e di documenti aziendali, precisione e affidabilità sono essenziali e indispensabili. La necessità di comunicare con partner stranieri, di partecipare a…

Leggi »

In arrivo le graduatorie per il bonus psicologo: come mettersi in regola

Il bonus psicologo è un importante contributo introdotto dal Ministero della Salute nel novembre 2023 per sostenere le spese di psicoterapia. Questa iniziativa, finanziata con fondi appositi stanziati nel 2023, mira a facilitare l’accesso alle cure psicologiche per i cittadini in difficoltà economica. La risposta è stata davvero notevole, con oltre 400.505 richieste presentate entro…

Leggi »

Mutui in calo grazie allo spread? Cosa succede ora a chi ha il tasso variabile

Nell’odierna dinamica dei mercati finanziari, l’andamento positivo della Borsa italiana si accompagna a una stabilità dello spread tra i titoli di Stato italiani (Btp) e quelli tedeschi (Bund). Questo scenario, delineato dall’apertura dei mercati telematici, riveste particolare interesse per gli investitori e per coloro che hanno in corso mutui o stanno valutando l’opportunità di sottoscriverne…

Leggi »