Insieme per UBI Banca, Bianchi: “Snellire e semplificare procedure e processi decisionali”

Articolo del

Mario Bianchi, Presidente dell’associazione di azionisti “Insieme per Ubi Banca”, interpellato sul futuro del Gruppo Bancario, ha dichiarato: “Auspichiamo che, con l’imminente rinnovo dei vertici di UBI, si possa andare verso

 

un’innovazione del modello federale, così come oggi viene interpretato, al fine di migliorare l’operatività e, con essa, la capacità competitiva del Gruppo. E’ quanto mai necessario ed urgente adottare soluzioni che consentano di snellire e semplificare le procedure ed i processi decisionali, poiché il contesto economico nel quale ci troviamo ad operare impone, oltre ad una profonda conoscenza dei mercati di riferimento, una grande tempestività di reazione. Per questo riteniamo che la semplice alternanza temporale o geografica degli assetti di vertice abbia fatto il suo tempo e non possa più essere il modello di riferimento per il futuro.”

“Bisognerà inoltre superare – ha continuato Mario Bianchi – l’attuale condizione che vede la Capogruppo nel ruolo di una entità meramente formale: il brand UBI Banca deve conseguire rapidamente la riconoscibilità e la dignità che competono ad un Gruppo che, in termini di volumi, si posiziona tra le primissime realtà bancarie del Paese”. Il Presidente di “Insieme per Ubi Banca” ha anche escluso senza esitazioni una sua candidatura alla Presidenza del Gruppo: “Sui giornali stanno circolando diversi nomi, tutti quanti assolutamente degni. Ma noi riteniamo che, prima di indicare nominativi e candidature, si debba procedere ad un’accurata messa a punto di obiettivi, programmi e strategie in grado di far crescere Ubi Banca. I profili dei vertici e del management in grado di conseguire il risultato atteso, saranno una diretta conseguenza di questo lavoro, al quale la nostra associazione sta offrendo un contributo sostanziale”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI