L’ attività manifatturiera si è contratta a luglio
Gli esperti hanno mostrato particolare preoccupazione per la flessione del settore manifatturiero tedesco, che si è aggravata all'inizio del terzo trimestre.
pmi industria

Ancora nessun commento

Gli esperti hanno mostrato particolare preoccupazione per la flessione del settore manifatturiero tedesco, che si è aggravata all’inizio del terzo trimestre.

Prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,19%. Lieve calo dell’oro, che scende a 1.956 dollari l’oncia. Il Petrolio(Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,63%.

In lieve rialzo lo spread, che si posiziona a +165 punti base, con un timido incremento di 3 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 4,12%.

Tra i mercati del Vecchio Continente giornata fiacca per Francoforte, che segna un calo dello 0,70%, senza slancio Londra, che negozia con un -0,13%, e piccola perdita per Parigi, che scambia con un -0,67%.

Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB, che scende a 29.536 punti, con uno scarto percentuale dello 0,37%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 31.560 punti. In frazionale calo il FTSE Italia Mid Cap (-0,49%); con analoga direzione, poco sotto la parità il FTSE Italia Star(-0,44%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, sostenuta Telecom Italia, con un discreto guadagno del 2,17% (dopo i risultati positivi della controllata TIM Brasil). Si muove in modesto rialzo A2A, evidenziando un incremento dello 0,81% (upgrade a Buy da parte di Banca Akros). Bilancio positivo per Campari, che vanta un progresso dello 0,70%. Sostanzialmente tonico Iveco, che registra una plusvalenza dello 0,51%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Nexi, che prosegue le contrattazioni a -4,98% (dopo i conti del secondo trimestre in linea con la guidance). Vendite su Stellantis, che registra un ribasso del 2,40%. Seduta negativa per Banca Mediolanum, che mostra una perdita dell’1,56%. Tentenna Banca MPS, che cede l’1,33%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Brembo (+1,71%), Antares Vision (+1,63%), Webuild (+1,29%) e Fincantieri (+1,15%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Saras, che ottiene -3,62%. Sotto pressione MutuiOnline, che accusa un calo del 2,30%. Scivola Illimity Bank, con un netto svantaggio del 2,09%. In rosso Piaggio, che evidenzia un deciso ribasso del 2,07%.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Paulo Fonseca al Milan, l’annuncio ufficiale di Ibrahimovic: quanto guadagna l’allenatore

Paulo Fonseca è ufficialmente il nuovo allenatore del Milan. Lo ha annunciato Zlatan Ibrahimovic nel corso della sua prima conferenza stampa in veste di dirigente, in un’intervista fiume nella quale ha affrontato diversi argomenti. Nonostante lo scetticismo generale e l’aperta contrarietà di parte della tifoseria rossonera, il tecnico portoghese approda sulla panchina che era di…

Leggi »

Ucraina-Usa, cosa prevede l’accordo firmato da Biden e Zelensky

A volte le premesse sono fondamentali, come questa: per la maggior parte del mondo, ciò che dice il G7 non ha valore. Un’organizzazione multilaterale internazionale non ha potere geopolitico, ma è importante per decifrare tensioni e traiettorie interne al fronte occidentale, guidato dagli Usa. Usa che vogliono compattare il fronte europeo nella guerra d’Ucraina, mostrando…

Leggi »