L’Internet delle cose (o Internet of Things) è una evoluzione sempre più reale dell’uso della rete

Chi sono le pmi innovative? Gli oggetti (le “cose” appunto) si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri.

In maniera semplicistica, immaginiamo un mondo in cui il frigorifero ordini la nostra birra preferita quando rimane l’ultima bottiglia, le sveglie suonano prima in caso di traffico, le scarpe da ginnastica trasmettono tempi, velocità e distanza per gareggiare in tempo reale con persone dall’altra parte del globo, i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimentica di prendere il farmaco. Tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete.

Nel mondo industriale la diffusione dell’IoT e dell’Industrial IoT permette di riorganizzare e rivedere radicalmente la produzione in forma integrata con la progettazione, l’organizzazione del lavoro, il controllo di prodotto, il marketing e le vendite, la relazione con i clienti e la successiva manutenzione.

Le applicazioni sono infinite: monitoraggio 24h su 24 di pazienti critici, studi sul consumatore, domotica, logistica, smart cities, connessione e gestione di tutti i sistemi di sicurezza in maniera integrata, ecc…

Oggi, perchè i dispositivi e le apparecchiature siano connesse tra loro, anche in luoghi in cui l’accesso a internet non può essere garantito dalla presenza di modem wifi, è sempre più necessario disporre di sistemi portatili ed affidabili.

L’Internet delle cose (o Internet of Things) è una evoluzione sempre più reale dell’uso della rete ultima modifica: 2018-06-12T12:56:15+00:00 da Carlo D.