L’Ivass sotto Bankitalia? Non basta

Ancora nessun commento

È prossimo il decollo dell’Ivass, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni che opererà nell’orbita Bankitalia, il cui direttore generale è il presidente del nuovo organo. Presto si avvertirà il tocco della Banca, che ha accumulato oltre 80 anni di esperienza nella vigilanza bancaria e finanziaria. Insomma, si cambierà passo, con beneficio per tutti, anche perché ci si potrà giovare di una visione integrata delle attività finanziaria e assicurativa, delle analisi e dei confronti che si svolgono negli organismi finanziari internazionali ai quali la Banca partecipa, nonché dell’esperienza acquisita nella tutela di stabilità, risparmio e risparmiatore. A circa 40 anni dai primi tentativi dei governi di attribuire a Bankitalia la supervisione sulle imprese assicurative si arriva dunque al risultato. Un percorso lungo ma positivamente concluso. La riconduzione di questa funzione nell’ambito di Via Nazionale avrebbe dovuto essere accompagnata da quella della Covip, l’authority dei fondi di previdenza, il cui trasferimento però il governo ha colpevolmente espunto dal decreto legge che lo contemplava aderendo alle pressioni del Parlamento; poi, di recente, quasi a sancirne l’inamovibilità, ne ha nominato il nuovo presidente. Strada facendo, insomma, l’esecutivo a poco a poco ha perso di mira la necessità di una profonda riforma delle numerose authority, che da tempo si impone; nemmeno nell’agenda Monti se ne ha una doverosa, ampia trattazione. Eppure esse rappresentano un punto nevralgico dell’amministrazione pubblica, per la tutela di interessi legittimi dei cittadini, organizzazione dei mercati, concorrenza, trasparenza, libertà. Vi provvederà il prossimo governo?

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Dna, rivoluzione pangenoma: come cambierà ricerca e cure

22 giugno 2000. Una data fondamentale nella storia della genetica: il Genome Bioinformatics Group dell’Università della California Santa Cruz, composto da Jim Kent, Patrick Gavin, Terrence Furey e David Kulp completa il Progetto Genoma Umano (Human Genome Project, HGP), progetto di ricerca scientifica internazionale che ha come obiettivo principale era quello di determinare la sequenza…

Leggi »

Lavoro, dati Istat 2024: disoccupazione in calo

L’Istat ha pubblicato un’analisi del mercato lavorativo italiano nel primo trimestre del 2024. I principali dati posti in vetrina sono i seguenti. Crescita del Pil con +0,3% in termini congiunturali e +0,7% in termini tendenziali. Aumento dell’input di lavoro dello 0,6% rispetto al trimestre precedente. Statistiche migliori invece rispetto a un anno fa, ovvero al…

Leggi »

Si blocca l’attività di un grande stabilimento italiano

Oggi, giovedì 13 giugno 2024, lo stabilimento Leonardo Aerostrutture di Grottaglie è teatro di una giornata di protesta e tensione. I dipendenti hanno avviato uno sciopero con astensione di quattro ore per turno, in risposta alle gravi preoccupazioni riguardanti il futuro del sito e le condizioni lavorative emerse durante le assemblee sindacali delle organizzazioni Fim,…

Leggi »