cementir

Lo stabilimento Cementir passa dal gruppo Caltagirone alla Italcementi

C’è il via libera all’operazione da parte dell’antitrus italiano. “La transazione si è conclusa a fronte di un corrispettivo di 315 milioni di euro “. Italcementi “ha perfezionato l’acquisizione di tutte le attività italiane di Cementir”. Parliamo di “cinque cementerie a ciclo completo e due centri di macinazione, oltre che di un network di terminal e impianti di calcestruzzo attivi sul territorio nazionale”. Impianti che “andranno ad aggiungersi alla struttura industriale Italcementi fino a oggi formata da sei cementerie a ciclo completo, un impianto per prodotti speciali, otto centri di macinazione del cemento, 113 impianti di calcestruzzo e 13 cave per inerti”. “Questo nuovo investimento conferma la fiducia del gruppo nel nostro Paese e nella nostra società – afferma Roberto Callieri, amministratore delegato di Italcementi – Il nostro obbiettivo è accelerare il ritorno, già iniziato nel 2016, alla redditività e sostenibilità del business, con una chiara ambizione sia finanziaria, sia temporale”. Quanto ai 70 lavoratori della sede di Taranto intanto, grazie alle norme relative alle aree di crisi industriale complessa, c’è la proroga alla cassa integrazione per un anno.

Leggi anche...
Lo stabilimento Cementir passa dal gruppo Caltagirone alla Italcementi ultima modifica: 2018-01-03T13:28:27+00:00 da Andrea M.