Metodi di pagamento: un’evoluzione necessaria
Oggigiorno la tecnologia ha modificato quasi completamente le abitudini delle persone.
portafoglio

Articolo del

Oggigiorno la tecnologia ha modificato quasi completamente le abitudini delle persone. Che si tratti di ambito lavorativo, ricreativo, familiare o qualunque altro, le introduzioni che la tecnologia ha apportato nella vita delle persone ne ha sensibilmente modificato la percezione.

Tramite l’utilizzo del nostro smartphone, ormai compagno inseparabile della quotidianità, abbiamo accesso a tantissime funzioni e comodità che un tempo erano impensabili. Siamo in grado di prenotare servizi, acquistare beni, raccogliere informazioni in pochissimi istanti, scoprire cosa ci circonda nelle vicinanze e molto altro, come ad esempio effettuare pagamenti senza bisogno né di contanti né della carta di debito o credito.

L’evoluzione dei metodi di pagamento

Oramai effettuare pagamenti senza l’utilizzo di contante o carta di credito è diventata una prassi. Non ci si ferma più a pensare a quale grande comodità abbiamo a portata di mano, o meglio dire smartphone, e tutto sempre grazie all’evoluzione tecnologica; acquistare online o pagare su siti come casino777.ch/it/ è diventato ormai immediato e “naturale”.

La tecnologia che ha dato il via a questa evoluzione nei metodi di pagamento è quella NFC. Smanettando un po’ sul nostro smartphone possiamo trovare questa funzione e decidere se tenerla attiva o meno e, per spiegarla veramente in breve, la tecnologia NFC permette a più dispositivi di comunicare tra di loro senza bisogno di connessioni fisiche come i cavi. Un esempio? Appunto il POS dei negozi e la nostra carta di credito o debito.

Se le carte di credito stanno sempre di più rimpiazzando i contanti quando si devono effettuare pagamenti, lo stesso sta avvenendo con i portafogli elettronici, i quali possono essere comodamente installati e utilizzati sul proprio smartphone, e che stanno sempre più spesso sostituendo le carte di debito o credito.

I portafogli elettronici

Se non hai ancora utilizzato un portafoglio elettronico, chiamato anche con il nome di e-wallet, ti spieghiamo in breve come funziona. praticamente installando un’applicazione apposita sul nostro smartphone, quest’ultimo può svolgere le funzioni di una carta di credito tradizionale, come ad esempio pagare utilizzando un POS in un negozio fisico. Questo può avvenire sempre grazie all’utilizzo della tecnologia NFC nominata poco sopra, e ormai inserita in quasi la totalità dei dispositivi mobile come tablet e smartphone.

Ma cosa accadrebbe se volessimo pagare un bene o servizio direttamente tramite un sito internet? Bene, in questi casi ovviamente non possiamo utilizzare la connessione NFC, la quale richiede una vicinanza tra i due dispositivi per funzionare, ma avremo a disposizione altri metodi, come appunto i portafogli elettronici. Sono sempre di più gli operatori che offrono i propri servizi come e-wallet alle persone, e tra i più famosi troviamo PayPal. Quest’ultimo può essere collegato a un conto corrente oppure utilizzato da solo, e permette al suo utilizzatore di effettuare pagamento online garantendo la massima sicurezza.

Conclusione

Per spiegare veramente in maniera basilare il funzionamento di questi portafogli elettronici, prova a pensare di avere una “tasca” virtuale dove puoi tenere dei soldi sul web. Durante una tua passeggiata sulla rete trovi un negozio nel quale vuoi acquistare qualcosa. Niente di più semplice, metti la mano nella tasca virtuale, prendi il denaro ed effettui il pagamento. Questi e-wallet funzionano proprio in questo modo. Un’evoluzione davvero necessaria per i metodi di pagamento, che hanno aperto la strada a tantissime possibilità.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI