Patuelli (ABI) sconcertato dal caso MPS

Articolo del

“Le banche devono essere distinte e distanti dalla politica”. Ad affermarlo è il neo presidente dell’ABI, Antonio Patuelli, che in un’intervista a La Repubblica commenta il caso MPS dicendosi sconcertato della vicenda.

Il banchiere, spiega Patuelli, “deve essere e apparire come è e appare il sacerdote. Questo vale anche per i conflitti d’interesse e le pressioni nell’erogare i crediti. E’ il lavoro più complesso del mondo, va svolto con grande asetticità”.

Sul caso MPS “il mio giudizio da lettore dei giornali è di sconcerto, sono sconcertato e di conseguenza continuerò a leggere con attenzione. Per fortuna, ha detto il numero uno dell’ABI, ci sono persone che ne sanno più di noi e hanno il compito di accertare e ricostruire i fatti”.

Oggi, intanto, la Procura di Siena dà il via agli interrogatori, iniziando proprio da colui che viene indicato come il maggior responsabile dello scandalo che ha coinvolto la storica banca senese, Giuseppe Mussari, ex Presidente del Montepaschi ed ex numero uno dell’ABI. Stando alle dichiarazioni rilasciate, l’ex banchiere sarebbe intenzionato a collaborare, ma resta sempre la possibilità che si avvalga della facoltà di non rispondere.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI