Pensionati ex-Inpdap in difficoltà per il rilascio di quote cedibili in presenza di rinnovo
quota cedibile

Articolo del

I pensionati ex-inpdap che ad oggi vogliono rinnovare la propria cessione del quinto della pensione, stanno riscontrando grosse difficoltà per il rilascio di quote cedibili (sia on-line, per le finanziarie convenzionate, sia cartacee presso la sede Inps se richieste direttamente dai pensionati).
Il sistema Inps non riconosce infatti la presenza di un prestito in corso (a volte sono anche due per i pensionati ex-Inpdap) e rilascia un messaggio di errore per indisponibilità della quota cedibile oppure rilascia una quota cedibile di pochi euro, frutto della differenza tra la quota cedibile attuale e la rata del prestito in corso. Ad oggi gli impiegati dell’Inps giustificano l’evento a causa di una migrazione del database e rinviano il rilascio della quota cedibile corretta settimana su settimana. Oggi se un pensionato ex-Inpdap ha un V° di € 200,00 e ha già una cessione in corso (chiaramente rinnovabile) sempre per € 200,00 il sistema da il seguente errore “Attenzione, non c’è capienza sulla quota di quinto cedibile per la richiesta del prestito in convenzione.” ergo non rilascia nessun documento ne on line (per le società convenzionate) ne presso la sede.

Viceversa, se un pensionato sempre ex-Inpdap ha un V° di € 200,00 e ha già una cessione in corso per € 199,00 il sistema rilascia una quota cedibile di € 1,00 ma senza indicazione del prestito in corso.
Neanche ritornando al vecchio sistema di rilascio quote cedibili il problema viene risolto, in quanto il sistema informatico va comunque in blocco al momento del rilascio del benestare perchè non riconosce come valida la quota cedibile rilasciata secondo la vecchia maniera ma “aggancia” i dati errati della nuova quota cedibile.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

ALTRI
articOLI