Per Ing arrivano 25 nuovi sportelli

Articolo del

Un obiettivo ambizioso: diventare una banca completa dal punto di vista dell’offerta e del ciclo di vita del cliente senza perdere la semplicità che accompagna il modello di servizio. Ecco perché Damiano Castelli, ceo di Ing Direct Italia, ha ampliato la gamma di prodotti, a partire dalla nuova assicurazione Vita e da un presidio più ampio del territorio con 25 nuovi sportelli in arrivo a supporti delle 13 filiali già operative e del milione di clienti (1,5 milioni il target 2017) che fruttano 15 miliardi di raccolta.

Domanda.

Dottor Castelli, in Italia siete una banca diretta. Avete intenzione di ampliare il vostro presidio fisico? Quale la strategia che accompagna l’evoluzione delle vostre filiali? Risposta. In effetti il 93% dei contatti cliente passa dal web e abbiamo un dna banca online. Però il primo contatto si realizza attraverso gli sportelli soprattutto per quanto riguarda la fascia tra 35 e 55 anni. Perciò puntiamo ad aprire nuove filiali da affiancare alle 13 già presenti: prevediamo 25 nuovi sportelli nei prossimi tre anni a presidio delle principali città italiane.

D. Quali i prodotti che vendete di più sui quali state puntando?

R. Vogliamo diventare una banca completa senza la complessità che accompagna l’offerta delle banche tradizionali. Al momento crediamo nel conto corrente Arancio che è la porta d’ingresso per acquisire nuovi clienti e il prodotto core, insieme ai conti deposito, per la raccolta diretta (al momento sono 300 mila i conti correnti attivi). Un altro prodotto che esemplifica bene questa strategia è l’Assicurazione Vita lanciata a dicembre che può diventare una parte importante del business.

D. Che cosa significa avere il cuore della banca sul web? Incontrate difficoltà a livello burocratico?

R. Qualche resistenza c’è. Non è facile lavorare in un Paese non pienamente digitalizzato: basti pensare che la penetrazione dell’e-banking in Italia è del 20% contro una media europea del 38%. Detto questo il nostro slogan è «il cliente deve poter fare tutto da solo». In parallelo non deve mancare un nostro supporto in caso di necessità infatti non applichiamo nessuna distinzione di prezzo tra i diversi canali.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI