Peugeot E-2008 è l’auto ideale per una visita nelle Langhe
Il territorio di Roero e Monferrato è stato dichiarato Patrimonio Mondiale Unesco nel 2014, ed è la cornice ideale per un viaggio a bordo di Peugeot E-2008, con l'immancabile tappa di Alba dove nei giorni scorsi si è chiusa l'edizione 2023 della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba.
Peugeot

Articolo del

Il territorio di Roero e Monferrato è stato dichiarato Patrimonio Mondiale Unesco nel 2014, ed è la cornice ideale per un viaggio a bordo di Peugeot E-2008, con l’immancabile tappa di Alba dove nei giorni scorsi si è chiusa l’edizione 2023 della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.


    Silenziosa visitatrice di luoghi storici, come quelli del castello di Grinzane Cavour, e instancabile ‘divoratrice’ di chilometri sulle strade della campagna piemontese – compresi lunghi tratti ‘bianchi’ cioè non asfaltati – Peugeot E-2008 ha mostrato che il benessere a bordo non manca di certo, anche dopo una ‘immersione’ nelle emozioni sensoriali del tartufo e (solo per i passeggeri) dei grandi vini della zona.

Nel suv elettrico del Leone si viaggia davvero alla grande, sia per l’abitabilità inaspettata in un’auto lunga solo 4,30 metri di lunghezza che per la capacità di stivaggio nel bagagliaio (in questo caso cassette di ottimo vino) che va dai 434 litri della posizione standard dei sedili posteriori a ben 1.467 litri con l’abbattimento degli schienali. 
    Ed anche, va sottolineato, per l’arredamento accogliente e funzionale dell’abitacolo, dominato dall’ormai celebre i-Cockpit. 
    Questa soluzione offre un unico piano visivo allineato alla strada davanti al guidatore, offrendo tutte le informazioni necessarie per viaggiare (ad esempio l’indicazione dell’autonomia elettrica residua) mentre lo schermo in alta definizione dell’infotainment – posizionato in maniera sinergica – completa i dialogo uomo – vettura e fornisce la colonna sonora perfetta per esperienze in pieno relax. 
    Nel Peugeot E-2008 il tunnel centrale si fa inoltre apprezzare per il suo elegante minimalismo, grazie alla totale assenza di leve e comandi fisici (se non quello del cambio, quello del drive mode e del freno di stazionamento) esaltando ulteriormente la compattezza e la funzionalità del volante, che propone sulle razze i principali pulsanti di azionamento. 
    Nella silenziosità di E-2008 ci si può dedicare anche a fare un bilancio dei momenti trascorsi alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Nell’area espositiva nel pieno centro storico di Alba, si danno ogni anno appuntamento i ‘trifulau’ cioè i cercatori di questo prezioso tubero che – assieme ai commercianti e con la garanzia di giudici selezionati dal Centro Nazionale Studi Tartufo – mostrano i loro ‘gioielli’ per proporre il tartufo ideale. 
    Da inizio ottobre ad inizio dicembre ogni sabato e domenica il Mercato del Tartufo muove circa 500 kg di Tartufo Bianco d’Alba. In particolare agli inizi di novembre, gli esemplari più prestigiosi del Tartufo Bianco d’Alba vengono inoltre battuti all’asta per scopi benefici. 
    In un evento esclusivo al castello di Grinzane Cavour in collegamento un evento esclusivo in collegamento con le principali piazze internazionali nell’edizione 2023 il lotto finale è stato acquistato ad Hong Kong per 130mila euro. Ad oggi sono stati raccolti complessivamente oltre 6 milioni di euro devoluti a enti benefici in Italia e nel mondo. 

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI