Piaggio Aerospace

Wizz Air baserà un Airbus A321 all’aeroporto di Bari in Dicembre, a cui si accompagnerà il lancio di 3 nuove rotte verso Bologna, Torino, Verona. Inoltre, sempre a partire da dicembre, la low cost ungherese aprirà da Milano Malpensa tre tratte per Napoli, Brindisi, Lamezia Terme, oltre a una nuova rotta che collega Catania con Verona.

Inoltre, sulla rotta Bari-Milano Malpensa le frequenze saranno incrementate da 7 a 11 voli settimanali.

«L’annuncio di oggi sottolinea il nostro impegno nei confronti dell’Italia e la forza del modello di business di Wizz Air nel continuare ad espandere la nostra presenza in questo periodo difficile per il settore. La creazione della nostra terza base in Italia con un velivolo moderno all’avanguardia sottolinea l’importanza del mercato italiano per le nostre operazioni. Siamo lieti di introdurre nuove rotte nazionali a tariffe bassissime: tre da Bari, tre da Milano Malpensa, una da Verona e Catania. Mantenendoci agli standard più elevati dei nostri protocolli di sanificazione, siamo fiduciosi che le tariffe allettanti di Wizz Air e l’ottima rete di rotte renderanno i viaggi accessibili a un numero sempre maggiore di passeggeri in Italia», ha detto George Michalopoulos, chief commercial officer di Wizz Air.

«Siamo contenti per la scelta di Wizz Air di potenziare la propria rete di collegamenti da Malpensa, allargando il ventaglio di destinazioni  in un momento di crisi del settore  In questo contesto i nostri aeroporti continuano ad investire in sicurezza. Da subito abbiamo adottato protocolli ed introdotto presidi igienico sanitari “anti-covid “quali i termoscanner all’entrata del terminal che rilevano la temperatura, il distanziamento fisico con segnaletica che aiuta il passeggero a mantenere l’adeguato distanziamento, i distributori di gel gratuito in tutto il terminal. La sicurezza per noi è una priorità ed è il contributo che gli aeroporti possono e devono dare all’industria; perciò continuiamo a investire in tecnologia per offrire ai passeggeri un percorso sempre più touchless dal check-in al gate. Infine, stiamo lavorando con le Compagnie perché i tamponi prima della partenza possano diventare una regola riducendo in sicurezza le restrizioni al viaggio, quali le quarantene, con l’obiettivo di contribuire alla ripresa del trasporto e al rilancio dell’economia», ha aggiunto Andrea Tucci, responsabile business aviation development di Sea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.