Prestiti e banche: i più convenienti dagli istituti stranieri

Ancora nessun commento

Le banche estere erogano prestiti più convenienti di quelle italiane. L’olandese Ing Direct è in assoluto la migliore sul web, mentre tra gli istituti tradizionali è Deutsche Bank a farla da padrona.

I dati arrivano da uno studio effettuato dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza sull’offerta italiana. Sono stati considerati profili diversi, che comprendono anche i mutui. Proprio da un mutuo il primo esempio: 140mila euro per 25 anni. Considerando la media dei cinque prodotti più convenienti sul mercato, il tasso fisso si attesta al 5,5%, quello variabile al 3,3%. In termini di rata: 856 contro 686.

Portando altri esempi, il risultato non muta. Ed è la spiegazione per cui gli italiani si stanno sempre più orientando verso prestiti indicizzati, che rappresentano ormai il 70 per cento del totale delle richieste.

Con l’online si continua a risparmiare. Iw Bank e We Bank non richiedono infatti nessuna spesa, mentre il Banco Popolare è quello che richiede la cifra più alta, 3mila euro circa. Tanto per chiudere la discussione, in Germania una famiglia nelle stesse condizioni di una italiana si vedrebbe chiedere un tasso di due punti percentuali inferiore. Risparmiando 200 euro mensili.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Dna, rivoluzione pangenoma: come cambierà ricerca e cure

22 giugno 2000. Una data fondamentale nella storia della genetica: il Genome Bioinformatics Group dell’Università della California Santa Cruz, composto da Jim Kent, Patrick Gavin, Terrence Furey e David Kulp completa il Progetto Genoma Umano (Human Genome Project, HGP), progetto di ricerca scientifica internazionale che ha come obiettivo principale era quello di determinare la sequenza…

Leggi »

Lavoro, dati Istat 2024: disoccupazione in calo

L’Istat ha pubblicato un’analisi del mercato lavorativo italiano nel primo trimestre del 2024. I principali dati posti in vetrina sono i seguenti. Crescita del Pil con +0,3% in termini congiunturali e +0,7% in termini tendenziali. Aumento dell’input di lavoro dello 0,6% rispetto al trimestre precedente. Statistiche migliori invece rispetto a un anno fa, ovvero al…

Leggi »

Si blocca l’attività di un grande stabilimento italiano

Oggi, giovedì 13 giugno 2024, lo stabilimento Leonardo Aerostrutture di Grottaglie è teatro di una giornata di protesta e tensione. I dipendenti hanno avviato uno sciopero con astensione di quattro ore per turno, in risposta alle gravi preoccupazioni riguardanti il futuro del sito e le condizioni lavorative emerse durante le assemblee sindacali delle organizzazioni Fim,…

Leggi »