Riduzione dell’orario settimanale in Unicredit
In Unicredit si uscirà da lavoro mezz’ora prima.
unicredit big data

Ancora nessun commento

In Unicredit si uscirà da lavoro mezz’ora prima.

“Restano massimi la nostra attenzione e il nostro impegno sulla verifica dei carichi di lavoro che devono essere ricondotti a coerenza nel rispetto dell’orario di lavoro, e soprattutto sull’apertura di un confronto per l’introduzione di maggiori strumenti di armonizzazione vita professionale e vita familiare che da tempo fortemente richiediamo. Confidiamo che un importante gruppo come Unicredit – afferma la segretaria nazionale First Cisl Sabrina Brezzo – sia pronto per un accordo che metta davvero al centro il benessere delle lavoratrici e dei lavoratori, aprendo anche a forme di partecipazione, sempre più necessarie per governare il cambiamento anche in ottica di sostenibilità sociale. La storia di relazioni industriali capaci di concludere importanti accordi di anticipazione su alcune tematiche di sensibilità, si deve rinnovare al passo con le nuove esigenze delle persone che lavorano in Unicredit rendendo grande questo gruppo. First Cisl – conclude Brezzo – insieme alle altre organizzazioni sindacali aziendali è pronta”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Assicura la precisione dei tuoi bilanci con Caesar Traduzioni

QuiFinanza Redazione QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI. Quando si tratta di traduzione dei bilanci e di documenti aziendali, precisione e affidabilità sono essenziali e indispensabili. La necessità di comunicare con partner stranieri, di partecipare a…

Leggi »

In arrivo le graduatorie per il bonus psicologo: come mettersi in regola

Il bonus psicologo è un importante contributo introdotto dal Ministero della Salute nel novembre 2023 per sostenere le spese di psicoterapia. Questa iniziativa, finanziata con fondi appositi stanziati nel 2023, mira a facilitare l’accesso alle cure psicologiche per i cittadini in difficoltà economica. La risposta è stata davvero notevole, con oltre 400.505 richieste presentate entro…

Leggi »

Mutui in calo grazie allo spread? Cosa succede ora a chi ha il tasso variabile

Nell’odierna dinamica dei mercati finanziari, l’andamento positivo della Borsa italiana si accompagna a una stabilità dello spread tra i titoli di Stato italiani (Btp) e quelli tedeschi (Bund). Questo scenario, delineato dall’apertura dei mercati telematici, riveste particolare interesse per gli investitori e per coloro che hanno in corso mutui o stanno valutando l’opportunità di sottoscriverne…

Leggi »