salvator mundi leonardo da vinci

Il “Salvator Mundi” l’ultima opera di Leonardo da Vinci in mani private verrà esposta al Louvre di Abu Dhabi

Solo qualche giorno fa l’edizione online de Le Figaro, lasciava intendere che il dipinto potesse essere esposto accanto alla “Gioconda”.  Almeno così accennava, in maniera piuttosto sibillina, il direttore e presidente del museo parigino, Jean-Luc Martinez, e questo sarebbe potuto accadere in occasione del quinto centenario della morte del genio toscano che cadrà nel 2019. “Vorremmo che fosse così” – aveva detto il direttore aggiungendo – “Il Museo del Louvre ha cinque dipinti di Leonardo da Vinci, un terzo della collezione mondiale. Il ‘Salvador Mundi’, l’unico dipinto ancora in mani private, è ‘un’eccezione’. Dovremmo essere candidati all’acquisto? La risposta è stata no”.

Martinez  faceva probabilmente riferimento a una esposizione non al Louvre di Parigi ma a quello di Abu Dhabi.

Nel frattempo il “New York Times” ha invece rivelato il nome dell’acquirente del dipinto. Secondo i documenti in possesso del quotidiano newyorchese, il misterioso acquirente che ha sborsato una cifra esorbitante per il dipinto che è poi divenuta l’opera più costosa al mondo, sarebbe Bader bin Abdullah bin Mohammed bin Farhan al-Saud, un principe saudita, senza un passato nel mondo del collezionismo d’arte, “amico”, del nuovo erede al trono dell’Arabia Saudita, il 32enne Mohammed Bin Salman, leader delle purghe anticorruzione.

Christie’s intanto non ha voluto confermare l’identità, né Bader ha risposto alla richiesta di precisazioni da parte del quotidiano americano.

Leggi anche...
Il “Salvator Mundi” l’ultima opera di Leonardo da Vinci in mani private verrà esposta al Louvre di Abu Dhabi ultima modifica: 2017-12-07T12:58:54+00:00 da Carlo D.