Bombardier Transportation di Vado Ligure e Hitachi Rail di Pistoia, hanno stabilito una partnership, che prevede la partecipazione delle aziende, rispettivamente al 40% e 60%, cui è stata affidata la fornitura di un ulteriore lotto di 14 treni ad alta velocità “Frecciarossa 1000” per Trenitalia e delle relative attività di service e manutenzione per la durata di 10 anni. Il contratto complessivo ha un valore di circa 575 milioni di euro. Lo hanno annunciato con una nota congiunta Hitachi Rail e Bombardier Transportation. I nuovi convogli vanno ad aggiungersi ai 50 “supertreni” ETR 1000 già in servizio per Trenitalia

Sarà così ampliata la flotta dei treni più veloci d’Europa: i nuovi Frecciarossa 1000, progettati e costruiti per una velocità commerciale massima di 360 km/h, avranno le stesse caratteristiche tecniche e prestazionali dei convogli che già circolano, da giugno 2015, sulla rete italiana.

I treni sono conformi a tutte le specifiche tecniche di interoperabilità (STI) a livello internazionale. Il materiale rotabile commissionato sarà conforme ai più avanzati criteri di tutela dell’ambiente, infatti il Frecciarossa 1000 è il primo treno alta velocità ad aver ottenuto la certificazione di impatto ambientale ed è costruito con materiali riciclabili e riutilizzabili per quasi il 100%, oltre a richiedere ridotti consumi idrici ed elettrici,

“Come fornitore di soluzioni complete – ha sottolineato Luigi Corradi, managing director di Bombardier Transportation Italy – Bombardier non vede l’ora di continuare a dimostrare la sua eccellenza nel mercato ferroviario italiano, supportando i clienti nella realizzazione dei loro progetti a lungo termine nel settore della mobilità, attraverso una vasta offerta di prodotti potenziati grazie alla nostra collaborazione”.

Marco Biffoni, responsabile vendite di Bombardier Transportation Italy, ha espresso il proprio entusiasmo per il “…fatto che Trenitalia abbia confermato la fiducia in Bombardier, attraverso questa nuova commessa per 14 treni alta velocità, basati sulla piattaforma V300 Zefiro, e per i relativi servizi di manutenzione. Questi treni, estremamente avanzati dal punto di vista tecnologico sono dotati dei migliori comfort e hanno già dimostrato di essere molto apprezzati dai passeggeri italiani. Il nuovo ordine conferma la nostra leadership nel mercato dell’alta velocità e la collaborazione di successo con il partner Hitachi con cui stiamo cooperando, nel settore dell’alta velocità, anche sul mercato inglese”.

Commenta l'articolo

Exit mobile version