Sky ha annunciato una partnership con Fastweb
Sky e Fastweb insieme sulle offerte per la rete mobile.
fastweb

Articolo del

Sky e Fastweb insieme sulle offerte per la rete mobile. Si tratta di una novità unica per l’intero mercato, che potrebbe portare un nuovo potente competitor in uno scenario sempre più ricco di alternative. Ecco cosa sappiamo sui dettagli dell’accordo siglato e sulle prime offerte del nuovo operatore telefonico.

Accordo Sky-Fastweb per il mobile: dettagli e prime offerte

Nei giorni scorsi, è arrivato l’annuncio ufficiale in merito alla nuova partnership tra Sky e Fastweb. Già ad inizio 2024, l’azienda provvederà a lanciare le prime offerte legate al mercato mobile, con vantaggi unici per gli utenti che decideranno di aderire alle promo con prezzi più bassi rispetto alla concorrenza.

Come rivelato da Mondomobileweb.it, comunque, Sky Mobile non sarà un operatore virtuale indipendente in stile Poste Mobile o CoopVoce, in quanto non è arrivata la licenza da parte del Ministero. Ma fungerà piuttosto da strumento di veicolazione delle SIM e delle offerte di Fastweb. Nell’annuncio stesso si parla infatti di “accordo di distribuzione“.

Se tutto dovesse venire confermato, Sky non farà altro che mettere il proprio brand su alcune delle SIM nate Fastweb e che sono operative a tutti gli effetti. Come quelle attivabili con le promo di Fastweb, in sostanza. Ed è per questo motivo che attivando un piano tariffario con Sky Mobile si potrà da subito godere del 5G senza limitazioni. 

“Powered by Fastweb” è la dicitura che si trova sotto il logo di Sky Mobile, senza alcuna limitazione del caso. Infine a livello contrattuale, chi sceglierà di sottoscrivere una promozione con Sky Mobile nel 2024 diventerà di fatto cliente Fastweb. Secondo le voci, le prime SIM Fastweb brandizzate Sky Mobile verranno consegnate già nei primi mesi del 2024 e si agganceranno alla rete WindTre con velocità in 5G fino a 1,6 Gbps.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI