Stiamo attraversando un periodo positivo per quel che riguarda il prezzo dei carburante
Il periodo positivo del prezzo del carburante potrebbe essere stroncato da una nuova tassa europea sulle industrie inquinanti, che farebbe aumentare in tutta Europa il prezzo di benzina e diesel di 40 centesimi al litro.
carburante

Ancora nessun commento

Il periodo positivo del prezzo del carburante potrebbe essere stroncato da una nuova tassa europea sulle industrie inquinanti, che farebbe aumentare in tutta Europa il prezzo di benzina e diesel di 40 centesimi al litro. Chiamata ETS2 (Emission Trading Scheme 2), punta a diminuire l’impatto ambientale di alcune attività che emettono in atmosfera grandi quantità di anidride carbonica. Si tratta di un sistema di compensazione rispetto alle emissioni di gas serra e dal 2027 dovrebbe includere anche il settore dei trasporti, oltre che per l’edilizia. 

QUADRUPLICANO GLI AUMENTI – Nel 2023, quando lo schema è stato concordato, i legislatori europei avevano promesso che i prezzi di compensazione sarebbero stati al di sotto di 45 euro per tonnellata di CO2, il che avrebbe comunque portato a un aumento di circa 10 centesimi per ogni litro di benzina o diesel. Tuttavia Peter Liese, capo negoziatore del Parlamento europeo per il dossier, ha dichiarato di essere pessimista sul fatto che tale limite possa essere mantenuto: “Stiamo vivendo battute d’arresto sia in termini di mobilità che di edifici”, ha dichiarato. Tiemo Wölken, eurodeputato tedesco e coordinatore per la politica ambientale per il gruppo S&D, ha aggiunto: “Gli studi attuali presuppongono che il prezzo potrebbe salire fino a 200 euro a tonnellata”. Il che significa, dal 2027, un aumento più che quadruplicato rispetto ai 10 centesimi stimati inizialmente. 

BASTERÀ IL FONDO? – In una situazione economica fragile come quella attuale, un aumento di questo tipo avrebbe pesanti ripercussioni sulla mobilità dei cittadini e sul prezzo dei prodotti di prima necessità, che in molti casi è legato a quelli dei trasporti. Per far fronte ai nuovi rincari, la Commissione Europea ha istituito un fondo sociale per il clima da 87 miliardi di euro, con l’obiettivo di supportare le fasce sociali più colpite. Tuttavia, molti analisti concordano che tali misure potrebbero non essere sufficienti nel caso in cui le stime più pessimistiche fossero confermate. 

Intanto inizia a risparmiare quando fai il pieno grazie a Pieno+, l’app realizzata da alVolante per trovare il distributore più economico. Puoi scaricarla gratuitamente per il tuo smartphone cliccando sul banner qui sotto.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Assicura la precisione dei tuoi bilanci con Caesar Traduzioni

QuiFinanza Redazione QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI. Quando si tratta di traduzione dei bilanci e di documenti aziendali, precisione e affidabilità sono essenziali e indispensabili. La necessità di comunicare con partner stranieri, di partecipare a…

Leggi »

In arrivo le graduatorie per il bonus psicologo: come mettersi in regola

Il bonus psicologo è un importante contributo introdotto dal Ministero della Salute nel novembre 2023 per sostenere le spese di psicoterapia. Questa iniziativa, finanziata con fondi appositi stanziati nel 2023, mira a facilitare l’accesso alle cure psicologiche per i cittadini in difficoltà economica. La risposta è stata davvero notevole, con oltre 400.505 richieste presentate entro…

Leggi »

Mutui in calo grazie allo spread? Cosa succede ora a chi ha il tasso variabile

Nell’odierna dinamica dei mercati finanziari, l’andamento positivo della Borsa italiana si accompagna a una stabilità dello spread tra i titoli di Stato italiani (Btp) e quelli tedeschi (Bund). Questo scenario, delineato dall’apertura dei mercati telematici, riveste particolare interesse per gli investitori e per coloro che hanno in corso mutui o stanno valutando l’opportunità di sottoscriverne…

Leggi »