UniCredit, Ghizzoni: ora su Basilea 3 c’è più chiarezza

Articolo del

PARLA GHIZZONI – L’ammorbidimento delle modalità di entrata in vigore dei nuovi criteri di liquidità previsti da Basilea 3 permetterà alle banche di stringere meno la cinghia sugli impieghi, soprattutto a medio termine. Lo ha detto il ceo di UniCreditFederico Ghizzoni, secondo cui la nuova linea sulla liquidità dovrebbe evitare che le banche mantengano una posizione sul credito molto conservativa.

MAGGIORE CHIAREZZA – “La paura che avevamo tutti era di non poter fare credito per dover rispettare regole molto restrittive sulla liquidità”, ha detto Ghizzoni a margine dell’inaugurazione della 83esima edizione di Pitti Immagine Uomo a Firenze. “Oggi abbiamo più chiarezza e quindi immaginiamo che le banche saranno più disposte a far credito soprattutto a medio termine: questo soprattutto era il problema”.

RIMBORSO DEI FONDI – Il numero uno di UniCredit ha poi ribadito di non avere preso ancora alcuna decisione in merito al rimborso dei fondi ottenuti con le operazioni Ltro della Bce.

FONDAZIONE CRT – Quanto infine alla discesa della Fondazione Crt al 2,507% del capitale dell’istituto, Ghizzoni ha detto di non essere preoccupato, precisando che la partecipazione dell’ente torinese ha confermato la sua strategia di lungo termine.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI