cinema enzo ferrari

Da giovedì 27 gennaio a giovedì 27 aprile 2022 lo schermo dell’Auditorium Enzo Ferrari di Maranello si accende per la seconda parte della rassegna di cinema d’essai, curata da ATER Fondazione in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Ingresso unico €4, abbonamento a 5 film della rassegna €10. Inizio proiezioni ore 21.

Si parte giovedì 27 gennaio in occasione della Giornata della Memoria con il film diretto da Lola Doillon “Il viaggio di Fanny” interpretato da Léonie Souchaud, Fantine Harduin, Juliane Lepoureau, Ryan Brodie e Anaïs Meiringer. Seconda Guerra Mondiale. Molte famiglie di origine ebraica perseguitate dal regime nazista, si trovano costrette ad affidare i propri bambini a piccole organizzazioni clandestine che li accudiscano e li proteggano mentre, al contempo, cercano di nascondere la loro identità Fanny, un’ebrea dodicenne, separata insieme alle sue due sorelle dai genitori, è costretta dalle circostanze a scappare dal proprio rifugio assieme a un folto gruppo di bambini, per cercare riparo in Svizzera. Il film è tratto dalla storia vera di Fanny Ben-Ami raccontata nel libro autobiografico “Le journal de Fanny”. Ingresso gratuito, in collaborazione con il Comune di Maranello.

Giovedì 3 febbraio ecco – in versione originale sottotitolata in italiano – “The French Dispatch” di Wes Anderson, con tra gli altri Timothée Chalamet, Tilda Swinton, Bill Murray, Lea Seydoux. Alla morte del direttore di una redazione, il personale pubblica un memoriale che riporta le migliori storie realizzate dal giornale nel corso degli anni: un artista condannato all’ergastolo, rivolte studentesche e un rapimento risolto da un cuoco.

Giovedì 17 febbraio arriva il nuovo capolavoro di Pedro Almodòvar, “Madres Paralelas”, per il quale Penelope Cruz ha vinto la Coppa Volpi come miglior attrice alla Mostra di Venezia 2021. Janis e Ana diventano madri lo stesso giorno, in una clinica di Madrid. Janis è una fotografa affermata, Ana un’adolescente intimorita. La nascita delle loro due bambine crea un forte legame che evolve in maniera simmetrica.

Giovedì 24 febbraio in cartellone il film francese diretto da Audrey Diwan “La scelta di Anne – L’Evenement” vincitore del Leone d’oro alla Mostra del Cinema di Venezia 2021. Francia, 1963. Anne ama la letteratura e ha deciso di farne un mestiere, fuggendo un destino proletario. Sui banchi è brillante, sulla pista da ballo altrettanto. Tra una birra e un twist, dribbla gli uomini che la desiderano come in un romanzo rosa. Ma Anne preferisce la letteratura alta e affonda gli occhi blu tra le pagine di Sartre e di Camus. In un ambiente e in un Paese che condanna il suo desiderio e guarda con diffidenza alla sua differenza, Anne scopre un giorno di essere incinta e privata della libertà di decidere del proprio corpo e del proprio futuro. Intanto conta le settimane e cerca disperatamente di trovare una soluzione. Bravissime protagoniste Anamaria Vartolomei, Anna Mouglalis e Sandrine Bonnaire.

Giovedì 3 marzo arriva uno dei film italiani più apprezzati della stagione: “Ariaferma” di Leonardo Di Costanzo con Toni Servillo e Silvio Orlando. Un carcere ormai in degrado sta per essere chiuso. Arriva però un contrordine: 12 detenuti ed alcuni agenti di polizia penitenziaria dovranno restarci un po’ più a lungo degli altri perché la struttura che dovrebbe accogliere i detenuti non è a momento disponibile. Diventa quindi necessario gestire in modo nuovo il rapporto considerato che gran parte dell’edificio è ormai chiusa.

In occasione della Festa della Donna, martedì 8 marzo sarà proiettato – ad ingresso gratuito in collaborazione con il Comune di Maranello – il film spagnolo “Il matrimonio di Rosa” diretto dalla regista Icìar Bollaìn ed interpretato da Candela Peña, Paula Usero, Nathalie Poza e Sergi Lòpez. Rosa è una sarta che lavora nel cinema e vive a Valencia. Ha una figlia che ha avuto due gemelli e si è trasferita a Manchester ma non è propriamente felice. Suo fratello, che si sta separando dalla moglie, le affida tutte le volte che può i suoi figli mentre la sorella non ha tempo di occuparsi del loro anziano genitore che, tra l’altro, sta così bene con Rosa da voler lasciare la propria abitazione per andare a vivere insieme. Lei non regge più il carico e decide di lasciare la città per andare a riaprire il laboratorio di sartoria che fu di sua madre in una cittadina di provincia. Inoltre vuole sposarsi con la persona che ha deciso di amare di più.

Giovedì 31 marzo in programma “Nowhere Special” di Uberto Pasolini con James Norton, Daniel Lamont, Valene Kane e Eillen O’Higgins. La storia racconta di di John, un lavavetri 35enne, abbandonato dalla moglie subito dopo la nascita del figlioletto Michael. L’uomo ha dedicato tutto se stesso a crescere il piccolo, cercando di non fargli mancare nulla, e ora che il figlio ha quattro anni, John riceve una pessima notizia: gli restano pochi mesi di vita. In questo breve periodo che gli è rimasto, l’uomo si mette alla ricerca di una nuova famiglia per Michael, deciso a tutelare suo figlio dalla sua morte e determinato a dargli un futuro radioso.

In chiusura di rassegna, giovedì 7 aprile, un altro film italiano molto apprezzato da critica e pubblico: “Freaks Out” di Gabriele Mainetti con Aurora Giovinazzo, Pietro Castellitto, Fraz Rogowski, Claudio Santamaria. Nella Roma del 1943, quattro amici lavorano in un circo gestito da Israel, che sparisce nel nulla. Senza il loro capo a guidarli, Matilde, Cencio, Fulvio e Mario si sentono abbandonati e cercano una via di fuga dalla città occupata dai nazisti.

Prenotazioni via mail a auditoriumferrari@gmail.com Biglietteria aperta il mercoledì dalle 10 alle 12.30 e in concomitanza delle proiezioni cinematografiche. Nelle serate di proiezione della rassegna la biglietteria apre un’ora prima.

Di Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.