Licenziamenti e chiusura filiali per Bper home banking

Bper a fine luglio ha avviato formalmente l’operazione di vendita di crediti in sofferenza. La vendita di sofferenze avverrà con una cartolarizzazione assistita da Gacs.

Al 30 giugno 2021 le sofferenze deteriorate del gruppo Bper ammontano a un valore lordo di 2,34 miliardi di euro, mentre il dato netto è di 916,2 milioni di euro con una copertura del 60,9%.

Nella relazione semestrale, la banca segnala inoltre che, nelle scorse settimane, è stata finalizzata, nell’ambito dell’operazione chiamata Mandalorian, la cessione di portafoglio di sofferenze small tickets (oltre 5 mila debitori) di 82,5 milioni di valore lordo a un investitore professionale a fronte del pagamento per contanti del corrispettivo pattuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.