IlPORCalabria diventaoperativo

#Calabria: netti segnali di ripresa dei finanziamenti

Emergono tuttavia le difficoltà tipiche di una regione come la Calabria dove l’iniziativa privata è pressoché inesistente e gli impiegati nel pubblico impiego assorbono la stragrande maggioranza del mercato del credito.

Il quadro che emerge dal bollettino sull’economia regionale della Calabria, pubblicato da Banca d’Italia, indica nel complesso una ripresa del mercato dei mutui. Nel 2015, analogamente a quanto osservato nel resto del paese, i finanziamenti bancari alle famiglie calabresi sono tornati a crescere (0,8% a dicembre).

Tenendo conto non solo dei prestiti bancari, ma anche di quelli delle società finanziarie, nel 2015 i finanziamenti alle famiglie consumatrici sono risultati, nel complesso, stazionari.

Il flusso di nuovi mutui concessi per l’acquisto delle abitazioni in Calabria, proseguendo il recupero iniziato nel 2014, è aumentato: l’ammontare delle nuove erogazioni, al netto delle surroghe, è cresciuto nel 2015 del 42,6% ( Euro 362 milioni), attestandosi ancora su valori inferiori a quelli pre-crisi.

Nell’ultimo trimestre dell’anno, il tasso medio sui nuovi mutui per l’acquisto di abitazioni si è attestato al 2,9%, 40 punti base in meno del livello del corrispondente periodo del 2014, un valore storicamente contenuto.


“Sono ormai 10 anni che Creacasa opera con successo nella Regione Calabria, e ad oggi può contare su 15 collaboratori oltre due Manager di grande esperienza.”

– Questo è quanto dichiara Michele Ciliberti, area manager Puglia Basilicata Calabria di Creacasa, il quale continua affermando che…  – “In questi primi sei mesi del 2016 le erogazioni dei mutui casa hanno fatto registrare una crescita del 30% rispetto al già buon andamento del 2015. La qualità del credito in Calabria, sul portafoglio complessivo erogato in questi 10 anni, registra una delle migliori performance del territorio Italiano, segno evidente dell’alta professionalità dei collaboratori presenti sul territorio.”
“La Calabria è una delle regioni che ha sofferto di più per la crisi economica, e che ha visto molte persone di età inferiore ai quarant’anni spostarsi nelle regioni settentrionali o all’estero,” afferma Santo Alfonso Martorano alla guida di M3, società finanziaria che ha sede operativa e gestionale a Reggio Calabria, ma con un network di M3 point presenti in tutta Italia e presidente di Fenafi. “A causa della crisi degli ultimi anni, i redditi da lavoro dipendente e quelli da pensione hanno costituito il maggior sostentamento delle famiglie calabresi.

Proprio per evitare l’aggravarsi di questo fenomeno, anche alla luce del rischio pari a zero della mancata restituzione, gli istituti bancari e finanziari potrebbero valutare,” – secondo Martorano – “di concerto, magari con le istituzioni pubbliche, delle condizioni più favorevoli per i dipendenti e i pensionati calabresi nell’accesso a questo di tipo prestito, in considerazione del fatto che gli abitanti di questa regione sono più svantaggiati nei tassi previsti con riferimento ad altri prodotti, come i mutui o le polizze assicurative.”
“La Calabria, non è di certo tra i territori italiani più floridi per il prodotto Cessione del V, vuoi per la scarsa densità abitativa, vuoi per la quasi assenza delle aziende operanti nel settore privato.”– Con queste parole, Alessandro Zazzaro, amministratore unico Aessefin, introduce l’operato della società in una regione non certo facile. L’amministratore unico prosegue affermando – “Aessefin, agenzia monomandataria per Futuro, è una realtà radicata capillarmente su tutto il territorio italiano attraverso una rete di collaboratori monomandatari, ma con una presenza importante in Calabria. Il continuo recruting di collaboratori fa sì che l’azienda continui il suo trend in crescita già affermatosi positivamente nel 2015, e raddoppiato nel primo semestre del 2016. L’obiettivo fondamentale di Aessefin è affermarsi sempre di più come azienda leader nel variegato mondo della Cessione del V, facendo leva sul settore pubblico/statale e pensionati, a cui ci rivolgiamo con continue campagne pubblicitarie a tassi tra i più convenienti sul mercato.”

#Calabria: netti segnali di ripresa dei finanziamenti ultima modifica: 2016-07-28T17:26:38+00:00 da Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.