Civitavecchia: occorre dar modo ai turisti che attraccano con la nave da crociera di recarsi in uffici che sappiano dare le giuste informazioni

nave da crociera“Il turismo, come altri fenomeni culturali, deve avere dei punti partenza e di riferimento. Occorre dar modo ai turisti che attraccano con la nave da crociera di recarsi presso uffici competenti che sappiano dare le giuste informazioni e per farlo c’è bisogno di strutture adeguate.

Purtroppo il box turistico di Viale Garibaldi, che assolveva efficacemente detta funzione almeno per i turisti che sceglievano di transitare per il centro, è stato abbandonato anni fa, a seguito di atti vandalici verso la struttura, che hanno portato l’Istituto Superiore “Guido Baccelli” a terminare l’attività di tirocinio con gli alunni del corso linguistico.

Perciò occorre assolutamente ripristinare questo piccolo chiosco attraverso l’inserimento di ragazzi e ragazze con una grande competenza in ambito linguistico, in ambito di accoglienza e anche in ambito culturale. Lo si può fare attraverso una breve formazione che il Comune di Civitavecchia potrebbe organizzare, che porterà questi giovani a conoscere meglio la propria città ed a farla conoscere a chi decide di visitarla. Il personale avrà anche bisogno di mezzi adeguati per fare tutto ciò, come la dotazione di computer moderni che consentano di effettuare prenotazioni per tour cittadini, di creare nuovi pacchetti turistici per i visitatori e che aiutino i dipendenti ad offrire servizi migliori ai clienti.

Civitavecchia – senza ovviamente pretendere di competere con Roma, ma per un turismo “di nicchia” pur sempre dagli effetti benefici per l’indotto- è una città che può offrire vari tipi di turismo e di percorsi tematici, da quello termale a quello culturale, da quello dello shopping per chi ama il Made in Italy a quello gastronomico, passando poi a quello principale che è il turismo marittimo. Per quest’ultimo, durante l’estate, c’è bisogno di una grande riforma degli stabilimenti balneari, attraverso la previsione nei bandi di assegnazione di bar con requisiti ancora più, diciamo, moderni e alla moda che attirino i giovani turisti nel trascorrere momenti di divertimento dalla mattina alla sera.

Inoltre, si deve pensare anche alle famiglie con dei bambini a carico che vogliono trascorrere tutto il tempo a giocare e divertirsi, per questo – sempre attraverso gli strumenti amministrativi vigenti – è necessario dotare le spiagge di piccoli intrattenimenti come giostrine, gonfiabili su cui i più piccoli posso trascorrere del tempo.

Le spiagge e gli stabilimenti non mancano nella città civitavecchiese, ma non tutti si trovano al centro della città. Allora è importante migliorare la viabilità attraverso dei bus, delle navette o anche grazie al ripristino del trenino turistico che era presente anni fa e che ora non è più utilizzabile a causa di guasti tecnici mai riparati per mancanza di fondi.

Civitavecchia può offrire molto da un punto di vista turistico, pur ovviamente tenendo conto della realtà della vicina città di Roma (di cui può costituire un completamento e certo non un’alternativa) e della presenza del millenario Porto; ma per farlo occorre la grande voglia di renderla più vivibile e accogliente.  Fratelli d’Italia, una volta tornata a maggio al governo della città, si ripropone di mettere in campo queste ed altre idee che rilancino il settore turistico della nostra città, con i conseguenti benefici per imprese  e lavoratori”.

GIANMARCO SESTILI DELEGATO AL TURISMO DEL CIRCOLO TERRITORIALE DI FRATELLI D’ITALIA P.BORSELLINO DI CIVITAVECCHIA

Civitavecchia: occorre dar modo ai turisti che attraccano con la nave da crociera di recarsi in uffici che sappiano dare le giuste informazioni ultima modifica: 2019-01-29T15:01:18+00:00 da Andrea M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.