Colosso dei servizi per imprese e Pa apre nuova sede con 400 posti di lavoro
Quasi 400 assunzioni in due anni per l’apertura di un innovativo hub ‘KPMG Open Platform’ con sede a Napoli. Il colosso mondiale dei servizi professionali per le imprese e la Pubblica amministrazione ha annunciato l’investimento in Campania per la realizzazione di una sede in Italia, che sarà operativa dall’1 ottobre 2024. L’hub di servizi professionali…

Ancora nessun commento

Quasi 400 assunzioni in due anni per l’apertura di un innovativo hub ‘KPMG Open Platform’ con sede a Napoli. Il colosso mondiale dei servizi professionali per le imprese e la Pubblica amministrazione ha annunciato l’investimento in Campania per la realizzazione di una sede in Italia, che sarà operativa dall’1 ottobre 2024.

L’hub di servizi professionali alle imprese e Pa

Il centro per la consulenza contabile e manageriale per aziende e Pa rientra nell’ambito della strategia di crescita della multinazionale di creare un’innovativa piattaforma di soluzioni per tutti i clienti del network sul territorio italiano.

Il progetto rafforza la presenza a Napoli di Kpmg, già presente nel capoluogo campano con una sede che conta circa 150 professionisti.

Il Gruppo ha evidenziato come la decisione di puntare sulla città partenopea sia stata dettata anche dall’esigenza di valorizzare un sistema di relazioni istituzionali già esistenti. Un esempio è costituito dal progetto della ‘Core Academy’, sviluppato con l’Università Federico II e le altre progettualità sviluppate negli ultimi anni per le principali realtà istituzionali del territorio su temi quali l’attuazione dei fondi del Pnrr, i percorsi di trasformazione digitale e l’innovazione dei modelli di servizio nella sanità.

L’apertura di 400 posti di lavoro

La realizzazione dell’hub, nell’area del Centro direzionale di Napoli, prevede l’apertura di 400 posti per un’opportunità di lavoro stabile ai neolaureati campani, con precedenza a laureati in materie economiche e Stem.

“La decisione di Kpmg premia i nostri sforzi finalizzati a valorizzare i giovani talenti di questa città – ha affermato il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi – affinché possano sviluppare le proprie competenze e mantenere ben saldo il legame con il territorio. Stiamo lavorando con loro per garantire le migliori condizioni logistiche. È anche un momento di rilancio del Centro direzionale che vedrà anche l’apertura della stazione della metropolitana”.

Obiettivo del ‘Kpmg Open Platform’ sarà lo sviluppo di una serie di soluzioni ad alto contenuto tecnologico tra cui servizi per la cyber security, program management su grandi progetti di trasformazione del settore pubblico, managed services, gestione ed evoluzione di piattaforme applicative.

“La nuova piattaforma nasce in risposta ad una fase di forte trasformazione della domanda di servizi professionali per le imprese – ha sottolineato Mario Corti, senior partner e presidente Kpmg – con la diffusione sempre più rapida e pervasiva di tecnologie digitali che stanno ridefinendo il modello di servizio verso soluzioni ‘end to end’. In questa fase di grande cambiamento è importante supportare le imprese e la pubblica amministrazione soprattutto nella fase di execution”.

Soddisfazione per la nuova apertura anche dall’assessore regionale al Bilancio, Ettore Cinque, secondo cui la scelta di Kpmg  “conferma l’attrattività della Campania ed è il risultato di un lungo percorso che insieme abbiamo avviato da anni in ambiti quali la sanità, il digitale, la trasformazione dei servizi per la pubblica amministrazione con servizi di alta professionalità e competenza”.

“Quando si crea questa partnership tra pubblico e privato su servizi di alta qualità – ha aggiunto il responsabile dei conti della Regione – e anche le istituzioni come la Regione sanno bene quello che vogliono e dove vogliono andare, anche il mercato risponde meglio, gli operatori professionali si sviluppano con competenze e quindi decidono di investire sul territorio che è esattamente quello che sta accadendo in questo momento con la scelta che ha fatto Kpmg che per questo noi salutiamo con grande favore”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI