CréditAgricoleAssurancesrilevail%diTigf

Omnia Energy, nata nel 2007 come attività artigianale avviata dai fratelli Stephane e Nicolas Moretti, oggi è un punto di riferimento in Friuli Venezia Giulia e Veneto orientale nel settore della green economy, con oltre 4 mila impianti realizzati, più di 50 mila kilowatt di potenza installati e una trentina di dipendenti. L’azienda pordenonese, specializzata nella fornitura di soluzioni per la valorizzazione delle energie rinnovabili ed il contenimento del consumo energetico in generale, ha di recente studiato un pacchetto che comprende la sostituzione della caldaia con l’installazione della pompa di calore, del fotovoltaico, dell’accumulatore di energia nonché della colonnina per la ricarica dell’auto elettrica. Con l’applicazione dello sconto in fattura e l’incentivazione fiscale al 110%, per il committente il costo del pacchetto è prossimo allo zero.

Da Omnia Energy fanno sapere che “il risultato ottenuto è frutto della sinergia tra la professionalità dell’azienda e dei suoi collaboratori quali termotecnici, architetti, geometri e commercialista scelti accuratamente al fine di garantire il maggior risparmio energetico nel rispetto delle norme tecniche e fiscali”. Sono ormai centinaia i contratti già sottoscritti con Omnia Energy da famiglie del territorio interessate a cogliere le opportunità del Decreto Rilancio collegate alla riqualificazione energetica degli edifici. “Si tratta di un’operazione dall’elevato valore sociale, oltre che economico, perché incentiva le famiglie ad adottare soluzioni di efficientamento e risparmio energetico, con ricadute positive sull’intera comunità. Per questo la nostra Banca ha messo a disposizione dell’azienda un importante plafond per finanziare gli interventi legati alla cessione dei crediti fiscali”, ha dichiarato il responsabile dell’Area Imprese e Corporate di Crédit Agricole FriulAdria, Luca Fornari.

Commenta l'articolo