germaniaPrimato mondiale per la Germania con i due treni chiamati “Coradia iLint” – costruiti dal produttore francese di TGV Alstom – che sono ieri entrati in servizio e percorreranno il tratto di quasi 100 km che collega le città di Cuxhaven, Bremerhaven, Bremervoerde e Buxtehude nel nord della Germania – un tratto normalmente percorso da treni diesel .

“Il primo treno al mondo ad idrogeno sta entrando in servizio commerciale ed è pronto per la produzione in serie”, ha dichiarato il CEO di Alstom Henri Poupart-Lafarge durante una cerimonia di inaugurazione a Bremervoerde, la stazione in cui i treni saranno riforniti con idrogeno.

Alstom ha dichiarato che prevede di consegnare altri 14 treni a emissioni zero nello stato della Bassa Sassonia entro il 2021, mentre anche altri stati tedeschi hanno manifestato interesse.

I treni a idrogeno sono dotati di celle a combustibile, che producono elettricità attraverso una combinazione di idrogeno e ossigeno; un processo che lascia vapore e acqua come uniche emissioni. L’energia in eccesso viene immagazzinata in batterie agli ioni di litio a bordo del treno.

Coradia iLint può viaggiare in autonomia per circa 1000 chilometri su un singolo serbatoio di idrogeno.

Alstom scommette sulla tecnologia come un’alternativa più ecologica e più silenziosa al diesel su linee ferroviarie non elettrificate: un’attraente prospettiva per molte città tedesche che lottano per combattere l’inquinamento atmosferico.

“Certo, l’acquisto di un treno a idrogeno è un po ‘più costoso di un treno diesel, ma è più economico da gestire”, ha affermato Stefan Schrank, responsabile del progetto presso Alstom.

Anche altri paesi stanno valutando i treni a idrogeno, ha rivelato Alstom, tra cui Gran Bretagna, Paesi Bassi, Danimarca, Norvegia, Italia e Canada. In Francia, il governo ha già espresso la volontà di avere il primo treno a idrogeno sui binari entro il 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.