I lavoratori degli ipermercati Auchan della Sardegna e dell’indotto incrociano le braccia

Articolo del

Sarebbero ancora lontane soluzioni che possono dare certezze per il futuro dei 738 lavoratori sardi della Auchan acquisiti da Conad con l’operazione che ha visto il colosso della gdo cooperativa rilevare la rete francese.

Anche il pronunciamento dell’antitrust ha contribuito a rendere fumoso è preoccupante il futuro dei lavoratori perché la necessità di limitare la predominanza del mercato costringerà Conad a diverse operazioni di cessione di altri punti vendita ad altri operatori.

Dalle parole dell’A.D. Di Conad Pugliese si rileva che non saranno meno di 3000 i lavoratori che vengono considerati a rischio di occupazione.

«È importante che con lo sciopero di oggi i lavoratori dei quattro ipermercati diano un segnale forte e compatto di unità scioperando e manifestando tutto il loro disagio per questa situazione», ha detto Monica Porcedda segretaria della Fisascat Cisl Cagliari. «Devono far capire a Conad che non si possono fare operazioni sulla pelle dei lavoratori», ha proseguito la sindacalista.

 

«La trattativa – si legge nel comunicato – ormai da lungo tempo gira sempre sugli stessi argomenti. Margherita distribuzione (Conad) deve prendersi la responsabilità di comunicarci un piano serio volto alla salvaguardia occupazionale», ha affermato Nella Milazzo segretaria Generale Filcams Cgil Sardegna.

 

«Un gruppo così importante – ha proseguito Milazzo – in un territorio come  il nostro deve trovare soluzioni, non neghiamo che ci siano criticità nell’operazione e che sia necessaria una riorganizzazione di tutta la rete Ex Auchan, ma non si deve scaricare tutto il peso sui lavoratori, dando alla trattativa il solo ruolo di ridurre l’organico. La massiccia adesione è il segnale che i lavoratori vogliono risposte. Stiamo valutando di fare le altre 8 ore di sciopero nei primi giorni di gennaio», ha concluso la sindacalista.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

ALTRI
articOLI