Il registratore telematico è già conforme alla nuova normativa fiscale per la trasmissione automatica del registro dei corrispettivi

prestazione occasionaleI registratori di cassa telematici sono strumenti che consentono di comunicare gli incassi giornalieri all’Agenzia delle Entrate direttamente dalla propria cassa, in via elettronica, tramite la procedura online di invio telematico dei corrispettivi.

Gli esercenti hanno la possibilità di scegliere la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate tramite il collegamento alla rete Internet. Per farlo si devono dotare di un registratore telematico, uno strumento che garantisce la sicurezza e l’inalterabilità dei dati inviati.

Da quando ho l’obbligo di acquistare un registratore telematico e di effettuare l’invio dei corrispettivi?

La nuova normativa fiscale prevede la trasformazione del regime da opzionale a obbligatorio e pone la decorrenza dell’obbligo di memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati relativi ai corrispettivi giornalieri per tutti a partire dal 1 Gennaio 2020.

Queste disposizioni si applicano a decorrere dal 1 Luglio 2019 ai soggetti con un volume d’affari superiore a euro 400.000.

Chi si trova ad aprire una nuova attività o deve cambiare il registratore di cassa, scegliendo oggi il registratore di cassa telematico avrà a disposizione un prodotto già assoggettato ai paramenti della nuova legge fiscale.

Gli esercenti si dovranno dunque assumere l’onere di un’infrastruttura che garantisca la connettività verso l’esterno del punto vendita. Il registratore telematico, concepito proprio in compliance fiscale D.Lgs. n. 127 2015, ha già al suo interno il supporto necessario a gestire tutte le criticità e le eccezioni, a garanzia della continuità della trasmissione telematica dei dati.

Per adeguarsi alla normativa sull’invio telematico degli scontrini fiscali che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2019, tutti i produttori si sono attivati per sviluppare e offrire la propria soluzione al mondo retail.

In questa fase, è fondamentale affidarsi a un partner competente, capace di analizzare le caratteristiche dei punti vendita e valutare la soluzione più adatta per rispondere agli adempimenti del D.Lgs. del 5 agosto 2015 n. 127.

Il registratore telematico è già conforme alla nuova normativa fiscale per la trasmissione automatica del registro dei corrispettivi ultima modifica: 2019-05-09T11:04:22+00:00 da Andrea M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.