ristoranti

I cittadini di Belforte del Chienti in queste settimane, fino a esaurimento del budget che è di circa 2mila euro, potranno prendere il cibo da asporto e portare da noi lo scontrino e noi restituiremo un buono pari alla metà di quanto pagato da poter nuovamente rispendere in uno dei locali del paese, con un budget di circa 2mila euro contiamo di arrivare a un volume di affari di circa 6mila euro” commenta il sindaco Alessio Vita.

Questa è la proposta che ha lanciato il sindaco per supportare le attività di ristorazione del suo paese. Mettendo in campo due mila euro, propone un sostegno economico per i cittadini ma soprattutto per i ristoratori: tutti i cittadini del comune maceratese che ordinerano cibo d’asporto presso un esercizio di ristorazione di Belforte, riceveranno un buono pari al 50% dell’importo speso che potrà utilizzare entro il prossimo mese.

«Vedremo successivamente se sarà possibile portare avanti una nuova trance del progetto, saremo felici se si potesse arrivare fino a Natale regalando un po’ di respiro ai nostri ristoratori», ha concluso il sindaco.

Ad aderire al progetto sono tutti i ristoratori di Belforte, circa una decina tra pizzerie, bar, ristoranti, pizzerie, agriturismi e pub. Il buono sarà calcolato sullo scontrino presentato in Comune al netto delle bevande e per un importo massimo di 30 euro. L’iniziativa è valida solo per i residenti del Comune di Belforte e fino al raggiungimento del budget messo a disposizione del Comune.

Commenta l'articolo