U

La Banca centrale europea sospende i pagamenti della Banca centrale lettone ABLV a causa dell’arresto del suo governatore

I pagamenti della banca ABLV, 3° istituto di credito del paese baltico, sono stati temporaneamente congelati dalla BCE. Questo vuol dire che, fino a nuovo avviso, è stato imposto ed è entrato in vigore il divieto di tutti i pagamenti effettuati sulle sue passività finanziarie.

La situazione finanziaria di ABLV Bank si è fortemente deteriorata dopo che, lo scorso 13 febbraio, l’istituto bancario, è stato accusato di essere un importante centro di riciclaggio internazionale da parte del dipartimento al Tesoro USA.

Ilmars Rimsevics è stato nominato la prima volta il 20 dicembre del 2001 ed è rimasto alla guida della Banca centrale lettone per 16 anni.

E’ stata la sua figura ad aver accompagnato la Lettonia nell’euro nonostante la comunità internazionale e, in particolare la Francia, nutrisse forti sulla tenuta del sistema finanziario e del Paese, afflitto da una profonda corruzione.

Nell’annunciare l’arresto di Rimsevics, il primo ministro lettone Maris Kucinskis, ha rassicurato che “non ci sono segnali di possibili rischi per il sistema finanziario della Lettonia” e che il suo governo “garantirà che la Banca centrale della Lettonia adempierà pienamente e qualitativamente a tutti gli obblighi affidati all’istituzione”.

Leggi anche...
La Banca centrale europea sospende i pagamenti della Banca centrale lettone ABLV a causa dell’arresto del suo governatore ultima modifica: 2018-02-19T13:10:03+00:00 da Deborah