L’impegno di Simedia contro l’abusivismo e la sua lettera all’Abi

La posizione di Simedia sulla direttiva del credito ipotecario

A breve il Governo Italiano dovrà recepire la direttiva sul credito ipotecario, all’interno della quale si palesa la necessità di modificare l’attuale modello normativo della L. 141/10. Si ipotizza, in merito, la possibilità di reintrodurre il plurimandato e, per alcune categorie specifiche, di poter segnalare la potenziale clientela senza l’obbligo di iscrizione all’OAM. Considerate queste premesse, peraltro ancora estremamente nebulose, Simedia ha già manifestato, in più di qualche circostanza e nelle sedi opportune, la ferma volontà di far sì che il recepimento di questa direttiva non alimenti confusione e concorrenza sleale, oltre che un ulteriore proliferare del fenomeno dell’abusivismo.

NO al plurimandato esclusivamente per determinati prodotti (ad esempio mutui);

NO alla eventuale segnalazione diretta alla banca e/o all’intermediario finanziario,

SI   alla eventuale segnalazione (esclusivamente per determinate categorie) direttamente all’agente in attività finanziaria e/o alla società di mediazione creditizia.

Questa è orientativamente la posizione di Simedia in merito alla delicata questione.

La posizione di Simedia sulla direttiva del credito ipotecario ultima modifica: 2016-02-02T11:06:26+00:00 da Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.