Lettera da un indignato. Il D.Lgs. 141/2010 è più urgente e importante della legge anticorruzione

1 commenti

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un utente indignato contro il nuovo D.L. 141.

il D.Lgs. 141/2010 è più urgente e importante della legge anticorruzione. Combatte la disoccupazione e genera grandi cautele nei confronti dei cittadini consumatori, abolisce gli enti inutili e sottrae alla Banca d’Italia la gravosa incombenza di tenere un elenco di iscritti da controllare giorno per giorno ma – cosa più importante – determina un aumento dell’occupazione generando ben 5 consiglieri e un presidente con uno stipendio da fame, lontano dagli standard ministeriali. Infine, per gli operatori c’è una chicca finale: iscrizione, posta certificata, assicurazione, firma digitale….con una modica cifra, sia ben inteso…annuale.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

1 commento

  • E.P. ha detto:

    Si sono inventati un bel business…. sti furbacchioni. Come sempre, dove c’è un bel guadagno, lì si lanciano i furbi legati allo stato con leggi per i loro interessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Le destinazioni di mare più economiche in Italia: dove andare questa estate

L’estate 2024 si presenta con rincari significativi che interessano tutte le componenti delle vacanze estive degli italiani, dai trasporti alle strutture ricettive, fino ai servizi balneari e alla ristorazione. Un’indagine congiunta di Assoutenti e del Centro di formazione e ricerca sui consumi (C.r.c.) ha evidenziato che andare in vacanza quest’anno costerà mediamente tra il 15%…

Leggi »

Toti rimane ai domiciliari, Cozzani libero a delle condizioni

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, continuerà a scontare gli arresti domiciliari. La decisione è stata presa dalla giudice per le indagini preliminari Paola Faggioni, che ha respinto la richiesta di revoca presentata dall’avvocato Stefano Savi. Filippo Cozzani, imprenditore e fratello dell’ex capo di gabinetto della Regione Liguria, ha invece visto la revoca degli…

Leggi »

Mutui, scendono i tassi. Tutte le cifre

Il tasso medio dei mutui di nuova emissione per l’acquisto di abitazioni è sceso al 3,61% a maggio, rispetto al 3,67% di aprile e al 4,42% dello scorso dicembre. Questo è quanto emerge dal rapporto mensile dell’Associazione Bancaria Italiana (Abi), che rileva anche una diminuzione del tasso medio sui nuovi finanziamenti alle imprese, passato al…

Leggi »