“Pitti Lemon”, tutto sul nuovo tema per l’edizione estiva di Pitti
A giugno, i saloni di Pitti Immagine saranno attraversati da un’ondata di energia. Con la bella stagione che tarda ad arrivare il tema scelto per la campagna pubblicitaria e per gli allestimenti in Fortezza da Basso vuole essere di buon auspicio ed è infatti Pitti Lemon, qualcosa di estivo, solare e fresco. La campagna, coordinata…

Ancora nessun commento

A giugno, i saloni di Pitti Immagine saranno attraversati da un’ondata di energia. Con la bella stagione che tarda ad arrivare il tema scelto per la campagna pubblicitaria e per gli allestimenti in Fortezza da Basso vuole essere di buon auspicio ed è infatti Pitti Lemon, qualcosa di estivo, solare e fresco. La campagna, coordinata dal creative director Angelo Figus, è stata interpretata da Giordano Poloni, illustratore e collaboratore di importanti riviste e quotidiani internazionali. La sua creatività ha immaginato una visionaria Lemon City, destinazione ideale per i due protagonisti del disegno, proprio come Pitti Uomo per chi cerca stile e contemporaneità. “Insomma, un segno dalla grande potenza iconica, di senso e di sensi, che ci ha spinti ad un grande passo: lasciar da parte foto e video per le nostre campagne pubblicitarie e usare solo la grafica e solo graphic designers”, commenta Agostino Poletto, direttore generale Pitti Immagine.

 

La 106esima edizione

L’edizione estiva di Pitti Uomo, la numero 106, si svolgerà alla Fortezza da Basso di Firenze dall’11 al 14 giugno 2024. In questi giorni, come in una grande vetrina, si accenderanno le luci sulle collezioni della Primavera/Estate 2025 di circa 790 brand, di cui il 43% esteri. Pitti Uomo sarà il fulcro da cui partire per conoscere le novità dei grandi marchi di riferimento e per scoprire brand di ricerca inediti e interessanti. Accanto al menswear, anche tanto lifestyle con accessori e oggetti di design, sempre più presenti tra le proposte dei principali concept store e boutique.

Nomi di grande impatto figurano nel programma di questa edizione: a partire dalla presenza di Paul Smith, protagonista di un evento speciale nel giorno di apertura; significativa è, inoltre, la scelta di Marine Serre come Guest Designer, il cui lavoro mette in evidenza stile e contenuti di grande attualità. Tra gli eventi da non perdere, la prima sfilata del brand di culto Pierre Louis Mascia, e il debutto di una capsule di moda maschile di Plan C di Carolina Castiglioni.

Cinque sezioni di visita

Gli spazi della Fortezza da Basso accolgono il mondo poliedrico e internazionale di Pitti. Cinque le sezioni – Fantastic Classic, Futuro Maschile, Dynamic Attitude, Superstyling e I Go Out – che presentano le collezioni Primavera/Estate 2025: dal classico all’informale, passando per il mondo della ricerca e dell’outdoor. A queste si aggiunge la presenza delle aree speciali dedicate a S|Style e a Vintage Hub Circular Fashion. Tra le collaborazioni internazionali, oltre alla presenza consolidata di Scandinavian Manifesto e J Quality, a questa edizione Pitti Uomo proporrà il progetto speciale China Wave.

Il commento dell’AD

«Pitti Uomo prosegue nel suo percorso di crescita al fianco dei brand, rappresentando per una community sempre più ampia e forte un momento di incontro, di business e di approfondimento dei temi che attraversano la cultura fashion contemporanea – commenta Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine -. Le aziende del settore moda, anche per la prossima stagione, hanno scelto di concentrare risorse e investimenti su Firenze e sulla nostra manifestazione che a sua volta offre ai brand una visibilità internazionale e un contesto ideale e sempre in evoluzione per incontrare gli interlocutori giusti».

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI