Bancassurance, Ubi Banca chiude nuovi accordi nel ramo danni Qui Ubi Imprese, numero verde, login, banca, valle camonica

Ripartono le contrattazioni dell’ops su Ubi Banca lanciata da Intesa San Paolo

Qualche giorno fa il cda di Intesa ha dato il via libera ad una nuova offerta, o meglio ad una modifica (in positivo) dell’ops su Ubi Banca.

L’offerta di pubblico scambio è diventata quindi ancor più conveniente per gli investitori, Intesa infatti aggiunge 0,57 euro cash per ogni azione Ubi portata in adesione.

Di seguito la situazione attuale riguardo adesioni all’ops e andamento del titolo Ubi.

Ops Ubi Banca: la situazione attuale

La nuova offerta potrebbe far cambiare idea alla Fondazione Cari Cuneo, da sempre contraria all’ops su Ubi Banca, che potrebbe essere tentata a portare il suo 5,91% in adesione. Qualche giorno fa infatti, la fondazione ha rispedito l’offerta al mittente pur lasciando una “porta aperta”.

Ha già deciso invece il Monte Lombardia, che porterà il suo 4% in adesione, lo stesso farà il Sindacato Azionisti Ubi Banca che porterà in adesione la sua partecipazione pari all’8%.

Quindi le adesioni sono attualmente arrivate al 3,85%, ma in realtà dovrebbero superare già il 15%. Infatti, per quanto riguarda le quote detenute da Monte Lombardia e dai grandi soci bresciani, manca solo l’ufficialità. Che potrebbe arrivare già al termine della giornata di contrattazioni odierna.

Ovviamente a questi si andrà ad aggiungere anche il 5,91% di Fondazione Cari Cuneo, che nel caso in cui aderisse all’ops su Ubi Banca, dovrebbe far salire le adesioni ad oltre il 20%.

Intanto dopo il ritocco dell’offerta da parte di Intesa, le azioni Ubi Banca hanno messo a segno un super rialzo a doppia cifre, toccando punte di +13%. Il titolo Ubi Banca è attualmente quotato 3,68 euro (per azione).

Ripartono le contrattazioni dell’ops su Ubi Banca lanciata da Intesa San Paolo ultima modifica: 2020-07-20T12:08:10+02:00 da Andrea M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.