Finanziamenti agevolati per le imprese che vogliono lanciare prodotti in paesi extra UE

SACE, Simest e UniCredit hanno finalizzato due operazioni a favore delle aziende del Gruppo Petti

I finanziamenti, erogati da UniCredit, sono stati garantiti da SACE, che insieme a SIMEST costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP.

UniCredit ha strutturato un’operazione di finanziamento per complessivi 8 milioni di euro con un “grace period” di sei mesi e un periodo di ammortamento in 6 rate il cui rimborso è assicurato dagli incassi ottenuti dalle vendite sul mercato estero. L’operazione di finanziamento, che è stata coordinata dall’Area Corporate Campania Sud Basilicata e Calabria con sede a Salerno e dagli uffici SACE di Napoli, rientra nel piano di trasformazione 2017-2018 intrapreso dalla Petti S.p.a.

Con questa operazione UniCredit e SACE confermano il loro impegno in favore delle aziende italiane del settore agroalimentare, comparto dove il Made in Italy gioca, a livello globale, un ruolo di primaria importanza.

 

“Grazie al finanziamento accordato al gruppo Petti da UniCredit con il supporto di SACE – ha affermato Antonio Petti, Amministratore Unico della A. PETTI SPA – si sono reperite le risorse finanziarie necessarie per incrementare ulteriormente la penetrazione nei mercati esteri, soprattutto in quelli finora scarsamente serviti, quali ad esempio Israele, Australia, Belgio, Messico, Stati Uniti.  L’obiettivo, in particolare per la gamma di prodotti della Italian Food, è di far diventare il marchio Petti uno dei principali brand italiani di conserve di pomodoro all’estero, puntando sull’alta qualità della materia prima, esclusivamente toscana, e sul gusto distintivo dato dall’esclusivo metodo di lavorazione a bassa temperatura che preserva il colore ed il sapore del pomodoro fresco appena raccolto”.

SACE, Simest e UniCredit hanno finalizzato due operazioni a favore delle aziende del Gruppo Petti ultima modifica: 2017-11-02T19:47:52+00:00 da Andrea M.