Se la commissione sullo scoperto rientra dalla finestra

Ancora nessun commento

UNA VECCHIA COMMISSIONE – La commissione sullo scoperto per i conti correnti era stata abolita nel 2009, quando era conosciuta come commissione di massimo scoperto. Oggi, è riapparsa sotto un altro nome: quello di commissione di istruttoria veloce. In pratica si tratta di una penale che si somma ai normali interessi passivi se il conto corrente va in rosso o c’è uno sconfino di fido.

I COSTI SUI CONTI CORRENTI – Oggi, sono due le commissioni applicate sui conti: la commissione di istruttoria veloce per i conti senza affidamento e la commissione di disponibilità fondi per i conti con affidamento. La prima, oggetto di controversia, per legge andrebbe applicata soltanto se lo scoperto supera i 500 euro in un trimestre per sette giorni consecutivi, ma nella maggior parte dei casi scatterebbe automaticamente senza una valutazione e sarebbe giustificata dalle banche come rimborso per le spese sostenute dall’istituto stesso per il credito concesso al cliente.

COMMISSIONI DI SECONDO TIPO – Il secondo tipo di commissione si applica se per contratto il correntista può disporre di una somma aggiuntiva rispetto a quella presente sul conto corrente, è  una percentuale dello 0,50% del valore del fido che si paga solo per il fatto di averlo anche se resta inutilizzato. Una recente indagine ha puntato i fari sul primo tipo di commissione portando alla luce un costo che oscilla tra i 5 e gli 80 euro e che può ripetersi più volte nel corso dei mesi.

ECCO GLI ISTITUTI CHE “SI SALVANO” 
– Dall’indagine riportata restano fuori alcune banche che hanno rinunciato all’applicazione del nuovo balzello. Sette istituti: Barclays, Chebanca!, Creval, Fineco, Ing Direct, Intesa Sanpaolo e Iwbank. I clienti di questi istituti possono stare tranquilli.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Dna, rivoluzione pangenoma: come cambierà ricerca e cure

22 giugno 2000. Una data fondamentale nella storia della genetica: il Genome Bioinformatics Group dell’Università della California Santa Cruz, composto da Jim Kent, Patrick Gavin, Terrence Furey e David Kulp completa il Progetto Genoma Umano (Human Genome Project, HGP), progetto di ricerca scientifica internazionale che ha come obiettivo principale era quello di determinare la sequenza…

Leggi »

Lavoro, dati Istat 2024: disoccupazione in calo

L’Istat ha pubblicato un’analisi del mercato lavorativo italiano nel primo trimestre del 2024. I principali dati posti in vetrina sono i seguenti. Crescita del Pil con +0,3% in termini congiunturali e +0,7% in termini tendenziali. Aumento dell’input di lavoro dello 0,6% rispetto al trimestre precedente. Statistiche migliori invece rispetto a un anno fa, ovvero al…

Leggi »

Si blocca l’attività di un grande stabilimento italiano

Oggi, giovedì 13 giugno 2024, lo stabilimento Leonardo Aerostrutture di Grottaglie è teatro di una giornata di protesta e tensione. I dipendenti hanno avviato uno sciopero con astensione di quattro ore per turno, in risposta alle gravi preoccupazioni riguardanti il futuro del sito e le condizioni lavorative emerse durante le assemblee sindacali delle organizzazioni Fim,…

Leggi »