Giorno: Giugno 4, 2024

Notizie del Momento

Mark Zuckerberg, ecco quanto costa il suo nuovo yacht

Il co-fondatore di Facebook e amministratore delegato di Meta, Mark Zuckerberg, ha deciso di anticipare di qualche giorno la sua festa dei suoi 40 anni regalandosi un nuovo e super costoso yacht. Si tratta di un’imbarcazione, che in realtà somiglia più ad un palazzo galleggiante, di 118 metri e che raggiunge una velocità di 24…

Leggi »
Notizie del Momento

Assegno unico, l’sms dell’Inps dice che è decaduto, ma così non è: cosa è successo

Nelle scorse ore molti cittadini italiani hanno ricevuto un sms dell’Inps nel quale veniva data la comunicazione della decadenza della domanda per ottenere l’Assegno unico e universale, ovvero la prestazione che viene riconosciuta dalla Stato a chi ha figli a carico. Il testo criptico del messaggio ha innescato molti dubbi nei cittadini, con l’Inps che…

Leggi »
Notizie del Momento

L’imposta di registro preliminare di compravendita è detraibile?

Il processo di acquisto immobiliare in Italia comporta diverse fasi burocratiche, inclusa la registrazione del contratto preliminare. Un aspetto chiave di questo processo è la gestione delle imposte, specificamente l’imposta di registro. Di recente, il Fisco ha chiarito alcuni dubbi riguardo la possibilità di detrarre l’imposta di registro fissa versata durante questa fase preliminare. In…

Leggi »
Notizie del Momento

Rischi climatici, ecco come possono condizionare il rating

Il clima è sempre più un elemento strategico per le economie sviluppate ed emergenti: lo conferma la normativa sempre più rigida dettata dalle maggiori economie ed anche il numero di contenziosi legati a questioni climatiche, aumentati molto rapidamente negli ultimi anni. Ma l’incertezza sulle potenziali sentenze e sui costi associati fa sì che tali cause legali non abbiano finora influenzato i giudizi sulla qualità del credito.…

Leggi »
Notizie del Momento

Inps, bonus nido 2024 in ritardo: quando pagano

Il bonus nido 2024 sta accumulando notevoli ritardi. Lo sanno bene le famiglie che hanno figli all’asilo (fino a un massimo di tre anni), così come i genitori che vantano forme di supporto per minori con delle patologie croniche gravi. Lo scorso 20 aprile era giunto un aggiornamento che lasciava ben sperare. L’Inps informava infatti…

Leggi »