Ripartonogliincentividella Legge/gestitidaInvitalia

Al via la Call di Invitalia per investire nelle aree di crisi di Val Vibrata-Valle del Tronto Piceno

INVITALIA: nell’ambito dell’elaborazione del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale dell’area di crisi di “Val Vibrata – Valle del Tronto Piceno”, promuove una call di manifestazioni di interesse ad investire, con l’obiettivo di definire i fabbisogni di sviluppo dell’area.
CALL:La call ha finalità meramente conoscitive e non dà luogo a titoli di preferenza o diritti.
OBIETTIVO: definire i fabbisogni di sviluppo dell’area.
INIZIATIVE IMPRENDITORIALI AMMESSE: le manifestazioni di interesse devono riguardare iniziative imprenditoriali, da localizzare nei comuni dell’area di crisi, finalizzate alla realizzazione di programmi di investimento o per la tutela ambientale, progetti di innovazione della organizzazione o di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e connessi programmi occupazionali.
DOMANDA: gli interessati avranno un mese di tempo per presentare le manifestazioni di interesse a Invitalia: a partire dal 15 settembre 2016 e fino alle ore 12.00 del 14 ottobre 2016.

AREA DI CRISI«Val Vibrata – Valle del Tronto Piceno»

Invito a manifestare interesse ad investire nell’area di crisi industriale complessa di «Val Vibrata – Valle del Tronto Piceno»

L’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. (“Invitalia”) è il soggetto incaricato – ai sensi del D.L. 83/2012, convertito in L. 134/2012 – della definizione e attuazione dei progetti di riconversione e riqualificazione industriale delle aree di crisi industriale complessa.

Nell’ambito dell’elaborazione del “Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell’area di crisi industriale complessa di Val Vibrata – Valle del Tronto Piceno” (“PRRI”), il Ministero dello Sviluppo Economico (“MiSE”), la Regione Marche, la Regione Abruzzo e Invitalia, al fine di meglio definire i fabbisogni di sviluppo dell’area e, quindi, la gamma dei relativi strumenti agevolativi da attivare, intendono addivenire ad una preliminare
valutazione di manifestazioni di interesse ad investire di imprese italiane o estere.

AREA DI CRISI

L’area di crisi industriale complessa di interesse coincide con il territorio comprendente i Sistemi Locali del Lavoro di

  • Ascoli Piceno, 
  • San Benedetto del Tronto, 
  • Comunanza e Martinsicuro come definito all’art. 1 del DM del 10 febbraio 2016.

L’area è servita dai seguenti principali collegamenti:

• Treno: 6 stazioni sul litorale (Linea Pescara-Ancona); stazione di Ascoli Piceno (Linea Porto d’Ascoli-
Ascoli Piceno) – www.trenitalia.com
• Autostrade: A14, uscite Grottammare, S. Benedetto del Tronto – Ascoli Piceno, Val Vibrata; A24,
uscita Teramo Est (da Roma)
• Aeroporti: Pescara, Ancona-Falconara, Roma Fiumicino e Roma Ciampino
• Porti: San Benedetto del Tronto (Porto turistico, commerciale e peschereccio); Porti di Ancona e Pescara.

INVITO

Invitalia invita le imprese italiane o estere che fossero interessate ad investire nell’area di crisi industriale complessa di “Val Vibrata – Valle del Tronto Piceno” a manifestare il proprio interesse in tal senso mediante la compilazione e l’invio, per via telematica, dell’apposita scheda.

INIZIATIVE IMPRENDITORIALI AMMESSE

  • Le manifestazioni di interesse devono riguardare iniziative imprenditoriali, da localizzare nell’area di crisi industriale complessa, finalizzate alla realizzazione di programmi di investimento e connessi programmi occupazionali.

Le manifestazioni di interesse devono risultare coerenti con gli obiettivi del PRRI che è finalizzato al rilancio delle attività economiche, al sostegno dei programmi di investimento e sviluppo imprenditoriale, alla salvaguardia dei livelli occupazionali tramite l’attivazione di strumentazione agevolativa nazionale e regionale orientata a promuovere:

  • programmi di investimento (creazione di impresa, creazione di nuova unità da parte di impresa esistente, ampliamento/diversificazione di unità esistente, continuità aziendale tramite trasferimento di impresa);
  • programmi di investimento per la tutela ambientale;
  • progetti di innovazione di PMI;
  • progetti di innovazione dei processi e della organizzazione;
  • progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Nell’attuazione del PRRI sono previsti meccanismi di premialità a favore dei beneficiari delle agevolazioni che prevedono di occupare lavoratori afferenti ad uno specifico bacino di riferimento

SCADENZA

Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro le ore 12,00 del 14 ottobre 2016.

  • La presentazione della manifestazione di interesse non comporta alcun obbligo nei confronti del MiSE, della Regione Marche, della Regione Abruzzo, e/o di Invitalia.
  • La pubblicazione del presente invito e la ricezione della manifestazione di interesse non comportano, da parte del MiSE, della Regione Marche, della Regione Abruzzo, e/o di Invitalia, alcun obbligo, nei confronti delle imprese che avranno manifestato interesse, di
    ammissione ad una qualche procedura, di avvio di trattative, e/o di qualsivoglia altra natura.
  • Il MiSE, la Regione Marche, la Regione Abruzzo e Invitalia si riservano la facoltà di sospendere, interrompere o modificare l’eventuale processo di approfondimento e di analisi intrapreso da Invitalia in merito a qualsiasi manifestazione di interesse pervenuta senza che per ciò l’impresa che avrà presentato tale manifestazione di interesse possa avanzare alcuna pretesa.
Al via la Call di Invitalia per investire nelle aree di crisi di Val Vibrata-Valle del Tronto Piceno ultima modifica: 2016-09-24T14:25:35+02:00 da Carlo D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.