SConself,srl,conshelf,,cfd,milano,ingegneria,gestionale,biomedica

Birra self service e pagamenti contactless

La rivoluzione è arrivata nei pub del Regno Unito con Pay@Pump, uno spillatore per birra con tecnologia ideata Barclaycard che consente ai clienti di comprare birra con una carta di credito o uno smartphone.

L’apparecchiatura – il prototipo ha iniziato la sperimentazione durante le festività natalizie all’Henry’s Cafè Bar di Londra – è composta da uno schermo touch dal quale il cliente può scegliere la birra e la quantità preferita, da un terminale di pagamento che accetta i pagamenti contactless e da uno spillatore che serve la birra controllando il flusso del liquido e l’anidride carbonica.

Se i test dovessero dare risultati positivi il sistema Pay@Pump potrebbe arrivare non solo nei  bar e nei pub ma anche ai concerti e ai grandi eventi dove potrebbe snellire o addirittura evitare  le noiose file per le bevande.

Del resto fare la fila non piace a nessuno tantomeno durante i momenti di svago. Secondo il Guardian, il tempo medio di attesa al bar durante il Natale è di 12 minuti per ogni ordine, per un totale di 35 minuti a persona nel corso di una serata. E quasi una persona su quattro (il 24%) ha detto di aver considerato l’ipotesi di abbandonare l’acquisto di bevande a causa delle code e il 20% ha deciso di spostarsi in un altro locale, magari meno affollato. Una soluzione che, quindi, potrebbe aiutare gli esercenti a non perdere clienti.

“Quando la gente ci ha detto che il tempo di attesa era uno dei loro più grandi fastidi – ha spiegatoTami Hargreaves, direttore commerciale di Barclaycard -abbiamo pensato di aiutarli a risolvere un problema comune con una soluzione semplice”.

Birra self service e pagamenti contactless ultima modifica: 2017-01-15T11:55:48+01:00 da Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.